Don Giuseppe saluta Monte Marenzo, il grazie della comunità per il lavoro fatto

In molti stanno firmando la lettera dell'associazione Upper: «Sei stato un vero amico perché hai condiviso con noi tanti momenti belli e alcuni dolorosi, e sei stato vicino a noi e alle nostre famiglie dando conforto e consiglio»

Don Giuseppe Turani lascerà Monte Marenzo a settembre.

A settembre don Giuseppe Turani, parroco di Monte Marenzo, lascerà il paese della valle San Martino dove è impegnato da dodici anni per un nuovo incarico pastorale a Nembro. Al suo posto arriverà don Angelo Roncelli.

L'associazione Upper - Un paese per star Bene - di Monte Marenzo ha deciso di scrivere una lettera di pubblico ringraziamento a don Giuseppe, raccogliendo le firme di tanti amici, cittadini e fedeli che dal 2008 a oggi hanno apprezzato l'operato del loro parroco. Turani si è sempre dimostrato una guida presente e partecipe, sia nei momenti belli che in quelli più delicati della vita comunitaria di Monte Marenzo. Chi vorrà potrà firmare anche nei prossimi giorni la lettera, come spiegato nell'articolo postato sul sito www.unpaeseperstarbene.it diretto da Sergio Vaccaro. Ecco il testo del pensiero scritto all'insegna di stima e amicizia.

Carissimo Don Giuseppe,

abbiamo appreso la notizia che, a fine agosto, lascerai Monte Marenzo dopo dodici anni nella nostra comunità.

Ti scriviamo poche righe come amici di Monte Marenzo.

Sì, permettici di definirci amici, perché pensiamo si sia creato tra noi un rapporto di reciproca simpatia e benevolenza. Sei stato amico perché hai condiviso con noi tanti momenti belli e alcuni dolorosi e sei stato vicino a noi e alle nostre famiglie dando conforto e consiglio.

È stato un piacere esserti amico in un rapporto di parità e di fiducia reciproca, questo al di là del tuo compito di pastore. Ma vogliamo dirti che anche e soprattutto in questo ruolo, abbiamo apprezzato il tuo modo di dire e di fare le cose. Ti abbiamo ascoltato e ci hai fatto riflettere con le tue appassionate omelie durante le Celebrazioni dell’Eucaristia. Hai preso decisamente parte, coerente a quegli insegnamenti che sono semplicemente quelli del Vangelo.

Sappiamo che ricomincerai una nuova esperienza a Nembro. Speriamo che, anche se lontano, tu possa conservare un buon ricordo dei tuoi amici, della nostra Comunità e del nostro piccolo paese.

Noi non ti dimenticheremo.

Gli amici di Monte Marenzo

Un gruppo di fedeli accompagnerà in bici il "sacerdote ciclista" nella sua nuova parrocchia

Una curiosità: don Giuseppe è un appassionato di ciclismo e 12 anni fa era arrivato a Monte Marenzo in bibicletta. Domenica 30 agosto verrà accompagnato da un gruppo di amici della parrocchia sempre in bici nella nuova parrocchia di Nembro.

Per quella data i volontari dell'oratorio stanno organizzando una serie di iniziative di saluto e di ringraziamento che vedranno il loro momento più importante nella messa delle ore 10.30, fino alla trasferta in bici nel pomeriggio. Due settimane dopo farà il suo ingresso ufficiale a Monte Marenzo il nuovo parroco don Angelo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ferragosto in mascherina", un concorso fotografico per promuovere la sicurezza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento