Morìa di negozi, il video denuncia di un artigiano

Valentino Riva: «Desolante il panorama di attività chiuse in centro città. Troppe tasse e burocrazia. Parliamo con i proprietari dei locali sfitti per abbassare i costi»

 

«Vedere la morìa di negozi in centro città, soprattutto le tante saracinesche abbassate in via Galli, è desolante. Con questo video voglio sensibilizzare la cittadinanza e la nuova Amministrazione al problema, lanciando anche una proposta: siediamoci al tavolo con i proprietari dei tanti locali sfitti e studiamo la possibilità di prezzi calmierati o aiuti ai giovani per permettere loro di aprire un’attività, e ridare così vita alla nostra Calolziocorte».

A parlare è Valentino Riva, 40 anni, uno degli artigiani più conosciuti e stimati in città. Fondatore dell’associazione Laboratorio 7 per promuovere l’artigianato sociale e titolare dell’omonima  “Legatoria Riva Valentino” di via Galli, questa mattina il calolziese ha deciso di girare un video che sta già avendo un ottimo seguito sui social network.

Sempre più saracinesche abbassate: l'allarme di Confcommercio

Una diretta facebook improvvisata mentre stava andando a correre, nata quasi per caso, per istinto e reazione a uno scenario ben visibile a tutti coloro che si trovano a camminare da corso Dante alla stazione ferroviaria. Un problema, quello della continua chiusura di piccole e medie attività - un tempo linfa vitale di paesi e città - che sta purtroppo colpendo non solo la valle San Martino, ma anche tanti altri centri del Lecchese.

«Conosco personalmente molti giovani che vorrebbero aprire un negozio o un’attività artigianale - continua Valentino Riva - ma rinunciano a questo loro sogno perché devono fare i conti con troppe tasse e con una burocrazia asfissiante. Oggi aprire una Partita Iva è già un onere, se poi a questo si sommano i costi per l’affitto di un locale, diventa davvero un’impresa. Anche per questo ci troviamo davanti a realtà allucinanti come quelle che vediamo in centro Calolzio. Anni fa le attività aperte erano molte di più, con un biglietto da visita migliore per la città. Spero si possa fare qualcosa, i negozi e l’artigianato sono importanti anche dal punto di vista sociale e aggregativo».

Nella foto sotto, Valentino Riva insieme al collega e amico Andrea.

Valentino Riva e Andrea-3

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento