rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Il caso / Centro storico / Via Giuseppe Bovara

In centro c'è un problema Ztl? “76 multe in pochi mesi, ma la proroga...”

La testimonianza di un'imprenditrice che supera spesso il valico per effettuare delle consegne in centro Lecco

A giugno 2022 è scaduta la proroga per i permessi legati alle zone a traffico limitato del centro Lecco. Il problema è che, dopo un periodo fatto di rinvii, ai titolari non sarebbe arrivata l'annunciata comunicazione per procedere con il rinnovo in Comune. Questo si è tradotto in raffiche di multe e di conseguenti ricorsi, come testimoniato da un'imprenditrice che quotidianamente supera quei varchi in furgone per effettuare delle consegne ai pubblici esercizi del nucleo storico del capoluogo: “Ho un pass che, dal 2012, mi serve per raggiungere i clienti con vari mezzi. Quando, nel 2021, siamo andati a rinnovarlo ci è stato detto che con l'arrivo del covid era stata istituita una proroga automatica fino a nuovo avviso”.

Pochi mesi fa l'amara sorpresa: “In quel momento stavo lavorando in Spagna, ma a luglio 2022 la Polizia locale mi ha contattato per informarmi l'accumulo di 76 multe dopo aver superato il varco di via Bovara senza permesso, riferendomi anche che per contestarle avrei dovuto fare ricorso: come prima cosa ho rinnovato il permesso per evitare di aggravare la situazione e quando sono rientrata ho preso in mano la vicenda”, racconta a LeccoToday preferendo mantenere l'anonimato visto il procedimento ancora in corso.

“Non è un caso isolato”

A settembre è stato consegnato il primo blocco di multe, a dicembre il secondo per un totale di 7.600 euro: “C'è anche la beffa, ovviamente. Essendo stato preso con un noleggio a lungo termine, per il furgone a gennaio mi è arrivata una fattura da 18 euro per ogni multa da parte della società di leasing. 700 euro di sola prima tranche anche in questo caso, un'altra bella mazzata dopo anni di enormi difficoltà economica”. Intanto è stato avanzato ricorso al giudice di pace verso il primo blocco di multe: “Alla prima udienza di dicembre il giudice ha rinviato la sentenza di sei mesi per permettermi di “raccogliere dei soldi e rateizzare la multa”. Una frase che è stata una doccia fredda: non ho nemmeno avuto modo di esprimere la mia posizione, mi è stato detto che “togliere le multe toglierebbe senso alla Ztl stessa”. In attesa di maggio ho dato mandato a un avvocato e il 9 marzo ci sarà l'udienza per il secondo blocco di sanzioni”.

Intanto c'è stato un ulteriore passaggio in Prefettura: “Mi è stato detto che il mio non è un caso isolato, visto che il titolare di un bar del centro ha accumulato 50 multe per lo stesso motivo. Accetterei di pagare una, due o tre multe per pareggiare le spese di notifica e chiudere subito la vicenda, ma qua parliamo di più di settemila euro in totale, cifra cui bisogna sommare avvocato e il sopracitato discorso legato al noleggio. Mi sarei anche aspettata un avviso più celere da parte delle forze dell'ordine per evitare di arrivare a toccare una somma del genere...”. Un caso destinato a trascinarsi per altri lunghi mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In centro c'è un problema Ztl? “76 multe in pochi mesi, ma la proroga...”

LeccoToday è in caricamento