Festa di Natale alla casa di riposo "Pietro Buzzi" di Lierna

Le operatrici si sono travestite da Babbo Natale e hanno sfilato davanti agli ospiti, coinvolti nei preparativi. Il sindaco: «Un fiore all'occhiello»

Il 24 dicembre si è tenuta alla Casa dell'anziano "Pietro Buzzi" di Lierna la tradizionale festa di Natale organizzata dal personale, dopo giornate di intensi preparativi per i quali quest'anno sono stati coinvolti direttamente gli ospiti della struttura.  

L'attività è scattata a metà pomeriggio della Vigilia, quando le operatrici si sono travestite da Babbo Natale e hanno sfilato davanti agli anziani, ai loro familiari e a tutti gli amici intervenuti offrendo loro una gustosa merenda a base di panettone, biscotti fatti in casa accompagnati da calda cioccolata con panna. 

L'atmosfera natalizia e molto famigliare è stata accompagnata da canti natalizi con antiche melodie tanto care ai nonni e dalla presenza di parecchie persone che hanno voluto trascorrere in maniera diversa la vigilia del Santo Natale.

Lierna, installate nuove telecamere in Via Parodi e in Via Olcianico

Molto gradita anche la presenza del sindaco di Lierna Silvano Stefanoni - che in un breve discorso ha ricordato il legame del paese e della sua popolazione alla Casa ritenuta «davvero un fiore all'occhiello» - del vicesindaco e di parte della Giunta comunale. 

Non è mancato il saluto del parroco Don Marco, sempre presente e attento alla vita della casa degli anziani, che il giorno precedente aveva celebrato la messa in un'atmosfera molto raccolta, con un particolare ricordo a quelle persone che nel corso dell'anno sono mancate.

Il pomeriggio è poi continuato leggendo le letterine che gli ospiti, con l'aiuto delle operatrici, avevano scritto nei giorni precedenti e che accompagnavano il regalo che ciascuno aveva preparato per il proprio compagno di stanza e per gli amici più cari. Dopo la lettura del biglietto, il dono è stato poi consegnato al destinatario da un volontario travestito da Babbo Natale.

Babbo Natale e piccoli studenti in visita all'Airoldi e Muzzi

Emozionanti e originali alcuni regali preparati. Ha particolarmente colpito un pensiero su tutti: «Il mio augurio è che Gesù Bambino ti dia la forza cristiana di andare avanti ogni giorno con quell'energia positiva che solo Lui può donare e che ci aiuta a rimanere forti nei momenti difficili».

Alcuni regali non erano materiali, ma espressione dei desideri: per far sì che questi desideri idealmente si avverassero, sono stati legati a dei palloncini colorati e luminosi che sono stati poi lanciati verso il cielo dal cortile della struttura.

Giunti ormai al termine della festa, quando sembrava ormai tutto tranquillo, gli ospiti della "Buzzi" hanno inaspettatamente regalato a tutto il personale delle bellissime tazze da latte "Mug" personalizzate con le foto di tutte le operatrici. Grande soddisfazione è stata espressa dalla coordinatrice Emanuela: «Si respira davvero un'atmosfera di famiglia», ha commentato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Tragico investimento sulla direttrice Milano-Lecco: la vittima era scomparsa nella mattinata

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

  • Cadavere nell'Adda: si tratterebbe della donna scomparsa due giorni fa

  • Titolare senza mascherina, clienti all'interno: chiuso bar di Oliveto Lario

Torna su
LeccoToday è in caricamento