rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Verso Natale / Centro storico / Piazza Mario Cermenati

Lecco, il Natale si fa in quattro con Varese, Lugano e Cernobbio

I quattro Comuni fanno rete con "Il Natale dei Laghi": la grande esclusa è Como, ancora fresca di ricambio a livello istituzionale

Un Natale per quattro. Lecco, Varese, Cernobbio e Lugano fanno rete attraverso la creazione de "Il Natale dei Laghi". Con Como grande assente, com'era emerso già nei giorni scorsi. “Il ramo giusto del Lario è quello lecchese... È una battuta, ovviamente, non c’è nessuna preclusione al ruolo della città: siamo aperti, nell’avvio della consiliatura ci possono essere altre priorità ed è normale che sia così. Il territorio dei laghi è molto ampio: partiamo in quattro e da qualche parte si deve pure iniziare”: così Mauro Gattinoni, sindaco di Lecco, si è espresso sul tema durante la conferenza stampa di presentazione del progetto. Una grafica ad hoc farà da cappello alle iniziative in programma, la pubblicizzazione degli eventi sarà reciproca e passerà soprattuto dai canali digitali delle varie amministrazioni. Tante cose sono ancora work in progress, per quest’anno saranno veicolati i vari momenti nelle modalità già consolidare. Il dominio del sito che verrà messo online a breve c’è già, anche se non è ancora stato svelato: insomma, la fase embrionale di un'idea che dovrebbe ampliarsi nel corso dei prossimi anni, messa in piedi in prima battuta dal Comune di Varese.

il natale dei laghi 2022

Varese e l'idea de "Il Natale dei Laghi"

“É l’inizio di un progetto virtuoso che contiamo possa svilupparsi durante prossimi anni. Partiamo dal Natale, con un pacchetto promozionale relativo alla zona dei laghi - ha spiegato Ivana Perusin, vicesindaco della città capoluogo -. Cosa significa per il cittadino comune nel concreto? Il primo tentativo è legato a vari contest fotografici sui canali social, la creazione di un sito web ad hoc, materiale informativo condiviso e richiami agli eventi di tutte le città nelle realtà coinvolte”.

“È un momento importante di rete, sia delle iniziative che sul fronte comunicative - ha fatto eco Davide Galimberti, sindaco di Varese -. Si consolida e si dà forma a una serie d’idee sul tavolo della res pubblica, costantemente sottoposte alla valutazione dell’opinione pubblica: questa area è fortemente competitiva, può mettersi a confronto con altri grande aree che ci circondano sul fronte economico e sociale. La nostra fetta? Abbiamo allestito il nostro Natale nei Giardini Estensi e lì ci sarà il nostro centro nevralgico, con una serie di spettacoli dello Studio Festi”.

Le quattro città offriranno i programmi in modo indipendente, ma ci saranno iniziative comuni? “Tutte le realtà sono facilmente connesse e questo apre a ipotesi interessanti per tutti gli operatori privati. L’iniziativa parte dalle amministrazioni, ma ci si apre anche al mondo privato”. Sulla possibilità di mettere a punto un sistema legato alla fedeltà, Galimberti ha spiegato come faccia parte “della fase due”.

Lecco verso il Natale

Gattinoni si è detto “contento di fare parte per la prima volta di questa squadra. Oggi si collabora su questo tema, domani chissà. Per essere onesti, ogni città ha il proprio programma e la propria tradizione natalizia, che la nostra parte il 6 dicembre con San Nicolò: l’idea è di mettere tutto in rete per renderlo un valore aggiunto e un punto di partenza. Domani si potranno aggregare altri Comuni e altri partner in una rete molto soft, apripista verso azioni congiunte a livello economico e culturale”. Sul possibile inserimento di Capolavoro per Lecco, il primo cittadino ha spiegato come si entri “in un ecosistema fatto di relazioni locali. Oggi tentiamo di costruire una relazione sovralocale. Partiamo per fare qualcosa e questo casca a Natale, ma in programma ci sono già anche i Master Games con Como e Varese: può nascere qualcosa di più strutturato”. Sulle iniziative natalizie, infine, ha ricordato di avere “un programma costruito in parte dall’amministrazione e per la gran parte dalle associazioni private. Riconfermiamo le proiezioni natalizie, ci saranno il Villaggio - che andrà alla Piccola - e la pista di pattinaggio, oltre agli eventi musicali e religiosi, in particolare uno che vivrà in simbiosi con l’acqua. Niente spoiler, però, visto il coinvolgimento di altri soggetti”.

Il Natale di Lugano

Michele Foletti, sindaco di Lugano, ha spiegato che: “Si tratta di un primo tentativo di portare avanti un confine che unisce. Dopo due Natali regolati da varie restrizioni su ambo i fronti, c’è la voglia di tornare a offrire l’atmosfera magica e fiabesca tipica del periodo. Spero e penso che possa essere un primo passo per promuovere la regione dei laghi”. Così sulle iniziative: “Presepe in riva al lago, finalmente la festa di fine anno in piazza della Riforma con la collaborazione di RSI. Avremo, come gli altri, momenti tradizionali legati a chalet gastronomici, musica, albero di Natale e via dicendo”.

Città dei Balocchi da Como a Cernobbio

Matteo Monti, sindaco di Cernobbio, ha spiegato che “l'obiettivo è quello di destagionalizzare il turismo e quest’anno iniziamo tutti insieme questo percorso. L’idea è di Varese e a loro va il merito: da qui possiamo mettere insieme questa rete. Ognuno ha le proprie iniziative, vogliamo creare un collegamento per portare il turista nei nostri territori per tutto l’anno, noi manteniamo aperta Villa d’Este e non solo. Come continuare? Costruendo una rete duratura nel tempo”. Sull’assenza del Comune di Como ha spiegato che “abbiamo un’apertura verso la città, il lago si può aprire. Ogni anno abbiamo cercato di migliorare il nostro Natale e quest’anno passiamo da questa iniziativa. Quando si parla del parco di Villa Erba, che vivrà delle iniziative durante il periodo natalizio, si tenga conto che tra i proprietari c’è anche il Comune di Como”. Sulla celebre Città dei Balocchi, passata proprio a Cernobbio, Monti ha glissato così, concludendo: “Per la prima volta la storia continuerà da noi, i dettagli saranno svelati in una conferenza stampa programmata per la fine di questa settimana”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco, il Natale si fa in quattro con Varese, Lugano e Cernobbio

LeccoToday è in caricamento