rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Notizie

La piccola Nikole è la prima neonata rifugiata ucraina in Italia

La bimba è nata il 28 febbraio a Rho: la donna che l'ha messa al mondo ha affrontato il viaggio per ricongiungersi alla madre dopo lo scoppio della guerra. Fontana: "Qui siete al sicuro"

Si chiama Nikole, è nata all'ospedale di Rho ed è la prima bimba rifugiata ucraina in Italia. La madre ha partorito dopo avere affrontato il viaggio dalla sua città natale, Ternopil, fino alla Lombardia per ricongiungersi alla nonna.

Mercoledì il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha inviato alla donna dei fiori in rappresentanza simbolica di tutti i cittadini della regione. 

Vita sconvolta dalla guerra

La storia della donna è purtroppo simile a qualla di molti suoi connazionali: fino a qualche settimana fa un'esistenza ordinaria con il compagno e l'altra figlia di 8 anni; il 24 febbraio lo scoppio della guerra con l'invasione russa, l'uomo viene chiamato alle armi e moglie e figlia partono per il confine con la Polonia. Un viaggio più lungo del normale, reso complicato dalle attuali condizioni e dalla gravidanza. Il 28 febbraio la donna viene ricoverata in travaglio all'ospedale di Rho e poco dopo la mezzanotte nasce una bellissima bambina di 3 chilogrammi, Nikole; il papà, per fortuna, riesce a vederle in videochiamata.

"Spero che tutta la famiglia si possa presto riunire, a casa, in pace. Nel frattempo, qui loro sono al sicuro" ha commentato sui propri canali social il governatore Fontana.

Nikole bimba rifugiata Ucraina-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La piccola Nikole è la prima neonata rifugiata ucraina in Italia

LeccoToday è in caricamento