menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovi servizi per alunni e famiglie alla scuola primaria di Pescate

Il Comune: «Si va dal doposcuola agli approfondimenti con insegnanti specializzati e altro. Le novità partiranno dal settembre 2021»

Il prossimo anno scolastico le elementari di Pescate attiveranno una serie di nuovi servizi per alunni e famiglie, a partire dal doposcuola. Lo ha annunciato oggi l'Amministrazione comunale: «Gli istituti di Pescate si avvicinano sempre di più alle scuole private e soprattutto ai college inglesi in termini di servizi alle famiglie, e proprio con questo paragone il prossimo anno vedrà un'importante novità per la scuola primaria G. Marconi».

Partirà infatti a settembre 2021 il servizio post scuola per gli alunni con i genitori che lavorano, e che potranno lasciare i loro figli a scuola fino alle ore 18. Gli alunni potranno quindi fermarsi a scuola dopo le 16 e cioè dopo la fine delle lezioni curriculari, fare merenda insieme e poi svolgere i compiti e le attività di approfondimento assistiti da insegnanti specializzati incaricati dal Comune.

Il Parini si presenta e apre le sue porte. Almeno virtualmente

«I genitori che lavorano oltre al prescuola gratuito del mattino fin dalle ore 7.30, già oggi organizzato dal Comune di Pescate, potranno lasciare i figli tutta la giornata e venirli a ritirare dopo il lavoro, liberi da compiti e impegni scolastici per il giorno dopo» - ha fatto sapere il sindaco Dante De Capitani.

Il costo del nuovo servizio è di 60 euro mensili e prevede la merenda ai bambini, copertura assicurativa, assistenza degli insegnanti e pulizia degli ambienti. Sarà possibile iscriversi al nuovo servizio anche per lasciare il bambino al pomeriggio nei casi di necessità, alla tariffa omnicomprensiva di cinque euro al giorno.

«Un'iniziativa innovativa e riservata ai cittadini di Pescate ma anche a tutte le famiglie del territorio, che dimostra l'attenzione dell'amministrazione di Pescate nei confronti delle proprie scuole e la volontà di aprire gli istituti del paese alle necessità  e alle esigenze di tutto il territorio provinciale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Fontana: «L'incidenza dei nuovi casi ci porterebbe in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento