rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Notizie Piazza XX Settembre

Aumento dei contagi, scatta l'obbligo delle mascherine in centro città

Il provvedimento mette in atto le decisioni assunte dal Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica e sarà in vigore da venerdì 3 dicembre fino al 9 gennaio 2022

Scatta l'obbligo delle mascherine in centro Lecco: per tutto il mese di dicembre, e per i primi dieci giorni di gennaio, sarà uno dei provvedimenti utili a contrastare l'aumento dei contagi nel periodo delle festività in cui presenze e visitatori in città aumenteranno.

La decisione è stata assunta nell'ambito del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica svoltosi martedì in Prefettura a Lecco e ha trovato forma nell'ordinanza sindacale di oggi, mercoledì. A partire da venerdì 3 e fino a giovedì 30 dicembre e da sabato 1 a domenica 9 gennaio dalle 10 alle 22, oltre che dalle 10 di venerdì 31 dicembre alle 2 di sabato 1 gennaio, vigerà l'obbligo di indossare, anche nei luoghi all'aperto, i dispositivi di protezione delle vie respiratorie, anche quando è possibile il distanziamento interpersonale e non si configurano assembramenti di persone.

Le vie interessate dall'ordinanza

L'ordinanza è in vigore in via Sauro, vicolo della Torre, piazza degli Affari, piazza Garibaldi, piazza XX Settembre, via Bovara, via S. Nicolò, via Resinelli, vicolo Aronne Cima, piazza Cermenati, piazza Mazzini, via Carlo Cattaneo, nel  tratto compreso tra via Cairoli e via Manzoni, via F.lli Cairoli, nel tratto compreso tra via Cattaneo e via Cavour, vicolo Torchio, vicolo Granai, vicolo Airoldi, vicolo Canonica, piazza Manzoni, via Roma, vicolo San Giacomo, via Cavour, via Mascari, piazza Santa Marta, piazza Diaz, via del Pozzo, via Anghileri, Lungolario Isonzo, Lungolario Cesare Battisti, piazza Stoppani, nella piazza antistante il centro commerciale "Meridiana" e nelle aree interessate dai mercati istituzionali e mercatini natalizi, durante l'orario di svolgimento. L'obbligo non si applica ai bambini di età inferiore ai sei anni, ai soggetti con forme di disabilità non compatibili con l'uso continuativo della mascherina e a coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità, oltre che ai soggetti che effettuano attività sportiva. Negli altri spazi aperti è obbligatorio mantenere una distanza interpersonale di almeno un metro, evitando comunque assembramenti.

Gattinoni e Crippa: "Giusta misura preventiva"

"In seguito alla lettura dei dati epidemiologici e delle dinamiche sanitarie di questi giorni, abbiamo concordato una misura preventiva per la città di Lecco per una maggiore sicurezza dei cittadini che, nel periodo natalizio, sono soliti recarsi in centro o in luoghi affollati - spiegano il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni e il vicepresidente vicario della Provincia di Lecco Bruno Crippa - Una tutela propria, dei commercianti e dell'intera comunità che richiede, però, grande responsabilità di ciascuno: vale, pertanto, la raccomandazione di utilizzare la mascherina al di fuori delle vie del centro, anche se non espressamente indicato, ove si verifichino condizioni di assembramento. Ciascun comune del territorio valuterà, sulla base dei propri dati e della propria realtà, se e quali indicazioni adottare circa l'uso delle mascherine all'aperto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento dei contagi, scatta l'obbligo delle mascherine in centro città

LeccoToday è in caricamento