menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Era alla mercé di incuria e vandali: ora la stazione di Olcio è rinata

Encomiabile lavoro di riqualifica dei volontari dell'associazione Concertando. Nelle due sale risalenti al 1892 si potranno ospitare eventi culturali, mostre e fare musica

La stazione ferroviaria di Olcio è ormai rinata. Merito dell'associazione Concertando, presieduta dal musicista Beppe Martinelli, i cui volontari negli ultimi mesi hanno rimesso a nuovo i locali della sala d'aspetto della frazione mandellese, rendendola fruibile come centro culturale. Un vero e proprio esempio di amore verso il proprio territorio, da seguire anche al di fuori di Mandello.

I lavori sono ancora in fase di completamento: terminata la pavimentazione, si stanno ultimando i servizi igienici. L'incuria e le incursioni dei vandali sono ormai un ricordo lontano. Oggi sull'ingresso della fermata dei treni a Olcio svetta la targa con la scritta "Associazione Promozione Sociale Concertando".

Mandello: la San Vincenzo festeggia 90 anni

Nelle due sale risalenti al 1892 si potranno ospitare eventi culturali, mostre e fare musica. L'instancabile Beppe ha voluto dare un nome al suo progetto, chiamandolo "Emozioni in libertà", articolato in una «ricerca di nuovi talenti da fare esprimere sui palchi e nelle piazze delle realtà locali. Teniamo viva la passione e sosteniamo la cultura musicale territoriale».

Il sodalizio Concertando gestirà il prossimo 21 giugno la Festa della Musica. Un evento che calamiterà a Mandello oltre 150 artisti dislocati nelle varie postazioni assegnate lungo il paese.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecco usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento