rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Notizie Calolziese e Olginatese / Via Adda, 1

L’Arte Metafisica Misterica di Massimo in mostra a Villa Sirtori

Il lecchese Shoza Longhi presenta a Olginate "Shine from the darkness - The collection"

"Shine from the darkness", la collezione di Massimo Shoza Longhi, in mostra a Villa Sirtori. Con il patrocinio dell'assessorato alla Cultura del Comune di Olginate, l'artista presenterà al pubblico lecchese alcune delle sue opere più significative nello spazio allestito presso piazza Marchesi D’Adda. Sabato 17 settembre ore 18 si terrà l'inaugurazione dell'esposizione che proseguirà anche domenica 18 e martedi 20 settembre dalle ore 11 alle 18, mentre mercoledi 21 settembre ore 21 sarà la volta di "The Experience": visione della mostra guidata dall'artista. L'ingresso è gratuito.

L'ispirazione tratta da archetipi mitologici di varie culture

In questa occasione Massimo Shoza Longhi vuole omaggiare il territorio natìo dopo il suo rientro in Italia avvenuto nel 2018. Con questa mostra in modo particolare, sceglie di portare la sua più recente creazione, nata in questi ultimi mesi a seguito di un’intensa contemplazione di un’opera creata in precedenza. “The collection” nasce dalla relazione con l’oscurità, privata di qualsiasi connotazione negativa, vissuta come possibilità di connettersi con un vuoto esistenziale, con la natura cosmica dell’oscurità che tutto contiene e tutto permea. Da questa relazione, da questo stare, nuovi splendori si manifestano attraverso archetipi mitologici appartenenti a varie culture, da quella greca a quella egizia, che con nuova veste portano alla luce vibrazioni essenziali della loro natura.

Arte verticale-2

Si tratta di 9 quadri inediti, in cui è stata approfondita una tecnica nuova sperimentata dall’artista: la realizzazione di quadri in acrilico vetrificato su tela. Questa tecnica ha permesso di creare opere con grande profondità ed iridescenza che esercitano una forza gravitazionale verso il quadro, uno stimolo per l’osservatore a soffermarsi, ad andare dentro, sia nell’opera che in se stesso, nelle proprie sensazioni.

La biografia e l'arte di Massimo Shoza Longhi, per tre in Messico

Massimo Shoza Longhi è nato a Lecco nel 1971 e cresciuto tra Maggianico, Malgrate e Olginate. Diplomato in Grafica Pubblicitaria allo I.E.D. (Istituto Europeo di Design - Milano) nel 1990, da oltre vent’anni sperimenta diverse tecniche artistiche come la pittura, la scultura, il disegno e la realizzazione di gioielli e i murales. Parallelamente, per 18 anni la sua ricerca personale incontra il mondo sciamanico, in particolare campi e rituali appartenenti alla tradizione Lakota.

In quel periodo, ha vissuto in Messico per tre anni ed è entrato in contatto con viaggi sciamanici con popolazioni di discendenza Maya e Tolteca. In seguito, ha vissuto a Miasto, la più importante Comune di Osho d’Europa, per cinque anni; questo periodo gli ha dato l’opportunità di fare esperienza diretta dello spazio di meditazione nella vita quotidiana e di approfondire l’osservazione delle dinamiche umane, soprattutto nelle relazioni.

Arte apertura-2

Si forma in questi anni nel Training di Guarigione dei Corpi Sottili (Subtle Body Healing) con insegnanti di livello internazionale provenienti dalla Osho Mystery School di Sedona. Nel 2009 Shoza approfondisce la sua ricerca come pittore, fondendo cosí il mondo della creatività con il mondo dell’energia e della percezione e dando vita all’Arte Metafisica Misterica. In questo periodo, ottiene il diploma in Aura-Soma Foundations, studio delle essenze e del colore.

Come spiegato da Massimo, l’Arte Metafisica Misterica "è in grado di catturare le più sottili frequenze attraverso l’essere consapevoli nell’usare la percezione metafisica. Il dipingere come atto sciamanico, impronta di aura e anima. Simboli e forme vengono usati come invito a ricercare in profondità il misterioso ed esoterico significato intrinseco del quadro; essi rappresentano un messaggio mirato a iniziare una più ampia ricerca multidimensionale". Attraverso la sua ricerca personale e l’uso della pittura, Shoza ha creato workshop ed eventi per condividere e diffondere la Pittura come strumento di crescita personale attraverso l’Arte.

Esperienze di insegnamento e mostre

L'artista che esporrà a Villa Sirtori ha guidato Workshop di Pittura Sensoriale e Pittura Esoterica Sperimentale presso: Osho Miasto, Istituto per la Crescita Spirituale - Siena; Bodhisattwa Center - Firenze; Omki Centro Studi e Ricerche per la Bioarmonia - Milano; Atlántida; Evolución Consciente - Las Palmas de Gran Canaria. Nel 2015, Shoza ha creato Atlántida – Centro di Arte, Meditazione e Terapia a Las Palmas de Gran Canaria dove ha condotto workshop sull’Arte e lo Sviluppo dei Talenti individuali per oltre tre anni. Attualmente, continua a svolgere il suo lavoro con l’Arte, il Neo-Sciamanesimo e lo Sviluppo dei Talenti individuali a Milano e Lecco - Italia.

Per quanto riguarda le esposizioni, tra il 2009 e il 2013 ha proposto la mostra Sensoriale guidata: un viaggio interattivo attraverso i quadri che rappresentano l’energia dei Pianeti del Sistema Solare con specifiche essenze e danzatrici associate a ciascun quadro. L’evento ha avuto luogo in varie location a Firenze, Siena, Milano e Bologna. Dal rientro in Italia nel 2018, Massimo ha realizzato brevi esposizioni personali presso noti locali e ristoranti nel centro di Lecco e a Pescarenico. Attualmente ha scelto Abbadia Lariana come luogo in cui vivere e dipingere nel suo studio privato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Arte Metafisica Misterica di Massimo in mostra a Villa Sirtori

LeccoToday è in caricamento