rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Le nuove regole / Centro storico / Via Alessandro Volta

Via Volta, ecco l'ordinanza: chiuso il ponte, vietati i bivacchi. Rischio multa salata

Esecutiva l'ordinanza preannunciata dal vicesindaco Simona Piazza: un tentativo in più per chiudere la lunga striscia di fatti violenti

Chiuso il passaggio pedonale tra i condomini di via Volta e la biblioteca, vietato bivaccare sotto i portici. È stata messa nero su bianco l'ordinanza del Comune di Lecco, preannunciata lunedì sera dal vicesindaco Simona Piazza, per tentare di porre fine alla lunga striscia di fatti violenti che hanno riguardato il triangolo tra quella zona, via Cavour e piazza Armando Diaz, quella dove si affaccia lo stesso palazzo comunale. Oggetto, tra l'altro, di una specifica riunione del Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza indetta per oggi.

Via Volta: multe fino a 480 euro

Secondo il documento, già esecutivo, da oggi fino al prossimo 30 settembre si rischiano multe che vanno da 80 a 480 euro per l'inosservanza delle norme redatte da Palazzo Bovara. Nello specifico, sono stati istituiti il divieto di accesso pedonale alle aree private ad uso pubblico interne ai condomini di via Volta civici 1/5, eccetto coloro che devono accedere a qualunque titolo ai condomini stessi; la chiusura permanente dei cancelli pedonali e carrai dei condomini di via Volta n.1/5, nonché dei cancelli pedonali di accesso alla biblioteca dal Vallo delle Mura e dal giardino interno collegato a via Cavour e Via Mascari; il divieto di comportamenti che limitano e impediscono l’accesso alle abitazioni e agli esercizi, arrecando intralcio o disturbo, sedendosi, sdraiandosi o bivaccando sotto i portici di Via Volta n.1/5 e nel passaggio pedonale della galleria che collega via Volta e Piazza Stazione.

Ordinanza via Volta - 12 luglio 2022

Il degrado e la discussione

L'annuncio, come spiegato in apertura, è stato fatto da Simona Piazza, vicesindaco di Lecco, durante l'ultima riunione del Consiglio comunale tenutasi lunedì 11 luglio, meno di ventiquattro ore dopo l'ultima aggressione all'arma bianca avvenuta nella centralissima zona della città capoluogo. Piazza ha fatto presente, in prima battuta che, “tutto quanto possiamo fare, lo facciamo e lo faremo”.

Poi, il vicesindaco, rispondendo alle domande poste dai consiglieri Emilio Minuzzo (Lecco merita di più) e Giacomo Zamperini (Fratelli d'Italia), è entrato nel tema focale: “Domani (oggi, ndr) uscirà un'ordinanza di chiusura dell'area via Volta-giardini della biblioteca, così come quella relativa all'anti stazionamento e bivacco sotto i portici della stazione, per fare in modo che successivamente alcuni comportamenti potranno essere sanzionati. Andiamo incontro alle richieste dei cittadini nel modo più veloce possibile senza toccare la convenzione edilizia del 1969. Lo spaccio? Mi pare che sia stata annunciata tolleranza zero in varie occasioni, nessuno tollera il fenomeno; vi chiedo di non strumentalizzare: stiamo rafforzando i controlli, la situazione investe l'intero territorio lecchese e a Lecco fa scalpore, le forze dell'ordine hanno un'area ampia da controllare”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Volta, ecco l'ordinanza: chiuso il ponte, vietati i bivacchi. Rischio multa salata

LeccoToday è in caricamento