Giovedì, 23 Settembre 2021
Notizie Bellano / Piazza San Giorgio

L'Orrido di Bellano si fa sempre più bello: visitatori quintuplicati

Dal 2016 a oggi garantito un introito al Comune di oltre un milione. Dopo il raddoppio della passerella, partono i lavori di riqualificazione della "Ca del diavol" e del giardino del Lorla

L'Orrido di Bellano sempre più attrazione in grado di proiettare il nome del comune rivierasco al di fuori dei confini della nostra provincia.

«In questi giorni si concretizzano alcune importanti novità per la gola naturale bellanese, tanto che il sindaco Antonio Rusconi parla di «sogni che si stanno avverando uno dietro l'altro», all'insegna di un un progetto che cinque anni fa fu intitolato "Orrido di Bellano 2.0".

«Le idee erano chiare, il nostro gioiello doveva finalmente risplendere, secondo tre coordinate: aumento delle passerelle fin sotto la cascata, ristrutturazione della Ca del diavol e annessione dei giardini del Lorla nel percorso - spiega Rusconi - E in questi giorni i sogni si stanno avverando uno dietro l'altro, i progetti diventano realtà, il diamante grezzo è diventato attrazione acclamata e visitata da decine di migliaia di persone (nonostante la pandemia)».

Nuove passerelle all'Orrido di Bellano: le spettacolari immagini della posa

Le passerelle raddoppiate durante il 2020 sono il grande successo dell'ultimo anno, i visitatori quintuplicati rispetto al passato e gli introiti per il Bilancio comunale decuplicati, per un incasso di oltre un milione di euro dal 2016 a oggi.

Nei prossimi giorni si annunciano due importanti opere:  «I lavori di riqualificazione della "Ca del diavol" - conferma il primo cittadino - sono stati consegnati e settimana prossima partiranno ufficialmente. Venerdì abbiamo firmato il compromesso: il giardino del Lorla è diventato patrimonio comunale, e ora ci metteremo subito al lavoro per il progetto di riqualificazione, la torre del Lorla ha davvero urgente bisogno di un restauro». Ovviamente, la speranza dell'Amministrazione di Bellano (e non solo) è la conferma della zona gialla in Lombardia per mantenere le porte dell'Orrido aperte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Orrido di Bellano si fa sempre più bello: visitatori quintuplicati

LeccoToday è in caricamento