Notizie Corso Giacomo Matteotti, 91

Ostello della gioventù di Lecco: un'altra opera incompiuta

Una struttura che doveva essere il fiore all'occhiello della Lecco del Futuro, un polo di attrazione per Expo2015, che da decenni se ne sentiva l'esigenza e che avrebbe dovuto contribuire al lancio di una nuova Lecco turistica.

Ostello gioventù San Giovanni, Lecco

Stiamo parlando dell’Ostello di Corso Matteotti, nell’area dell’ex cimitero di San Giovanni e che in pochi mesi aveva visto la nascita e il proseguimento dei lavori, il cui costo iniziale era di 2.650.000 euro e doveva essere costruito dalla CONSORZIO STABILE ENGINEERING & BUSINESS GROUP a cui erano stati affidati i lavori con un contratto stipulato il 02.10.2006. 

Tutto sembrava andare per il meglio poi La storia ha visto il susseguirsi di una serie di intoppi:
- con Determinazione Dirigenziale n. 155 del 10.12.2007 è stata approvata la perizia di variante n. 1 che ha comportato un aumento contrattuale di  . 244.748,59 pari al 13,149 %, con un differimento del termine previsto per l’ultimazione dei lavori aumentato di giorni 75 (settantacinque) naturali e consecutivi; 

• con Determinazione Dirigenziale n. 106 del 11.08.2008 è stata approvata la perizia di variante n. 2 che ha comportato un aumento contrattuale di  . 126.006,28 pari al 19,918 %, con un differimento del termine previsto per l’ultimazione dei lavori aumentato di giorni 130 (centotrenta) naturali e consecutivi; 

• in data 19.11.2008 con nota I.D. n. 3452885 è stata concessa all’impresa appaltatrice una  proroga di 60 (Sessanta) giorni naturali e consecutivi per l'ultimazione dei lavori. Si è dato altresì atto che, tenendo conto dei giorni aggiuntivi concessi con le perizie n. 1 e n. 2,  nonché della suddetta proroga, il nuovo termine per l’ultimazione dei lavori è stato stabilito al 12.02.2009; 

• con Determinazione Dirigenziale. n. 41 del 09.02.2009 è stata approvata una transazione  con l’impresa appaltatrice, con la quale si è concordata la traslazione dell’ultimazione  lavori a tutto il giorno 13.05.2009; 

• con nota in data 12.03.2009 prot. n. 11197 il Direttore Lavori rilevando alcuni ritardi nei  lavori programmati, ha sollecitato il recupero della tempistica persa; 

• dal verbale di visita di collaudo n. 42 del 25.03.2009, il collaudatore in corso d’opera Ing.  Paolo Riva, ha rilevato un ritardo nell’avanzamento delle lavorazioni rispetto al  cronoprogramma, pari a gg. 30; 

• nella relazione sull’andamento dei lavori del Direttore Lavori in data 20.03.2009 I.D. n.  3788454 del 03.04.2009 si sono evidenziati ulteriori ritardi; 

• con nota prot. n. 24884 del 26.05.2009 il Direttore Lavori ha comunicato, ai sensi dell’art.  136 del D. Lgs. 163/2006, al CONSORZIO STABILE ENGINEERING & BUSINESS  GROUP di Treviso, l’avvio del procedimento di risoluzione del contratto contestando:  1. un ritardo di circa gg. 90 nell’esecuzione dei lavori rispetto alle previsioni del nuovo  cronoprogramma;  2. che il ritardo accumulato, imputabile a negligenza dell’appaltatore, concreta grave  inadempimento alle obbligazioni di contratto;

Il tutto ha fatto sì che il Comune di Lecco determinasse:
2) di risolvere il contratto di appalto dei lavori di costruzione del nuovo Ostello della gioventù stipulato in data 02.10.2006, in forma pubblica amministrativa rep. n. 31482, a rogito del Segretario Generale del  Comune di Lecco, con il CONSORZIO STABILE ENGINEERING & BUSINESS GROUP, corrente in  Corso del Popolo n. 35 - 31100 Treviso, Cod. Fiscale e P. Iva n. 03880500263;

Il tutto ha portato ad avere una struttura che lentamente si sta deteriorando ed è circondata da rifiuti e sterpaglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostello della gioventù di Lecco: un'altra opera incompiuta

LeccoToday è in caricamento