menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il palloncino e la letterina per Babbo Natale

Il palloncino e la letterina per Babbo Natale

Trova la letterina per Babbo Natale in giardino ed esaudisce il desiderio del piccolo Matias

Emanuela Livio, di Albese, ha lanciato un appello su Facebook per individuare i genitori, raggiungendo in poco tempo 500 condivisioni. Il tam-tam ha funzionato: «Questo è l'aspetto positivo dei social network»

Il palloncino con la letterina di un bambino per Santa Claus conclude il suo volo nel giardino di una donna che, commossa, decide di soddisfare il desiderio del piccolo. Una storia di sensibilità, generosità e buoni sentimenti, ormai un "classico" del periodo che conduce al Natale.

La vicenda è accaduta nel Comasco, ma ha avuto una vasta eco in tutto il territorio e oltre, grazie al tam-tam su Facebook. È stata Emanuela Livio, residente ad Albese con Cassano, a ritrovare la letterina nel giardino di casa. «Domenica mattina ho notato il palloncino fuori da casa - spiega - C'era attaccata una busta e ho pensato subito che fosse indirizzata a Babbo Natale, perché so che l'8 dicembre di solito si provvede al lancio delle letterine».

A scrivere, infatti, un dolcissimo bambino, Matias, con le seguenti richieste: «Caro Babbo Natale, come stai? Sono Matias, come stanno le renne? Quest'anno sono stato bravo e vorrei chiederti due regali: una scavatrice, una gru e un camion dei pompieri. Ti lascio un biscotto e un bicchiere di latte sul tavolo».

Lecco: inaugurato il grande albero di Natale in piazza

Alla vista di quelle richieste, Emanuela Livio non ha avuto alcun tentennamento e si è messa subito alla ricerca dei genitori di Matias (non avendo la letterina alcun indirizzo né riportando il cognome) per esaudire il desiderio. L'appello lanciato su Facebook è diventato in poco tempo virale, raggiungendo 500 condivisioni e finendo su diversi gruppi sia comaschi sia lecchesi. La mobilitazione generale ha prodotto i risultati sperati. Nella giornata di lunedì Emanuela è riuscita infatti a contattare i genitori di Matias, scoprendo che il bambino, di tre anni, vive proprio nel suo paese, Albese.

«C'è stata una risposta incredibile via Facebook, a riprova che i social network in alcuni casi funzionano in maniera positiva. Mi hanno contattato addirittura da Catania - spiega Livio - Inizialmente pensavo che il bambino fosse di Merone, poiché sapevo che anche lì avevano lanciato i palloncini, invece ho scoperto che vive con la sua famiglia ad Albese e ha lanciato la sua letterina sabato pomeriggio al campo sportivo durante l'iniziativa della Pro loco. Sono riuscita a parlare con i genitori e ho detto loro che provvederò a esaudire uno dei desideri di Matias. Sono stati davvero contenti».

Ma la letterina del piccolo arriverà mai a Babbo Natale? «Certo che sì - prosegue Emanuela Livio - Diranno a Matias che il palloncino è rimasto impigliato nel mio giardino, ma poi è ripartito per arrivare al Polo Nord». Ovviamente con una "X" su uno dei regali richiesti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento