menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Alborghetti alla presentazione

Roberto Alborghetti alla presentazione

Papa "Francesco", l'autore Alborghetti: "Incontrarlo è stata una gioia indescrivibile

"Papa Francesco ha molta attenzione alle persone in particolare per quelle che soffrono ed hanno le fragilità ed è molto vicino a loro perchè anche lui l'ha provato".

Queste sono le parole del vicario episcopale Monsignor Maurizio Rolla che hanno aperto ieri pomeriggio nella casa di riposo della Fondazione Borsieri la presentazione del libro  "Francesco"  che è la prima grande biografia storica illustrata su Papa Bergoglio nel primo anniversario sul soglio di San Pietro .

All'incontro  - dedicato al tema “Papa Francesco, un anno fa è stato  presente l'autore, Roberto Alborghetti, che proprio nelle scorse settimane ha avuto la gioia di consegnare personalmente l'opera nelle mani di Papa Francesco, nel corso di una udienza privata svoltasi in Casa Santa Marta, nella Città del Vaticano.

"Per noi è stata una gioia indescrivibile - ha detto il giornalista scrittore - incontrare un Papa che si è rivelati come una persona come noi, Ma incontrarlo mi ha coinvolto la  forza di un uomo prima di essere un Papa".

Nel libro Alborghetti ripercorre le tappe di Francesco dal suo battesimo al soglio pontificio. "Cosa c'è di differente da altre pubblicazioni?. Il nostro è un lavoro dove la scrittura è accompagnata da immagini che narrano la sua vita". Ma l'autore prosegue: "Quello che abbiamo potuto constatare è che Francesco ha già Lecco nel suo cuore perchè sta leggendo i Promessi Sposi di una edizione del 1840 e ha voluto anche ricodare le prime frasi del libro di Manzoni".

All'incontro presenti gli ospiti della casa di riposo il vicario episcopale Monsignor Rolla, il prevosto Monsignor Cecchin e il presidente della Fondazione Borsieri Domenico Colombo che è anche presidente di Mondo Giusto. L'associazione di volontari nel 1002 iniziò un progetto edilizio nato dove prima c'era una discarica nella località argentina Posados dove sono state costruite 200 case bifamigliari un'officina, un forno per il pane. 

Il presidente Colombo, conclude:"E' un ricordo per una terra così cara al Papa ma abbiamo superato difficoltà che arrivavano dal clero locale ma ci siano riusciti a portarlo a termine"l

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento