rotate-mobile
L'affondo / Centro storico / Piazza Armando Diaz

Comune-Paritarie, c'è l'accordo. Stampa convocata, Valsecchi: “Mancanza di rispetto”

Nel pomeriggio di venerdì 15 luglio verrà presentata la convenzione firmata con l'associazione delle scuole paritarie lecchesi. Il consigliere, presente alla conferenza tenutasi settimane fa, sbotta

Comune di Lecco e Associazione delle scuole dell’infanzia paritarie hanno un accordo per la nuova convenzione. Un accordo tutt'altro che semplice da trovare, ma che sarà presentato alla stampa durante il pomeriggio di venerdì 15 luglio, alla presenza del sindaco Mauro Gattinoni, dell'assessore Emanuele Torri e di Angela Fortino, presidente dell'associazione cittadina. Un passaggio, questo, che fa sbottare Corrado Valsecchi, capogruppo di Appello per Lecco presente durante la conferenza stampa organizzata dalla medesima associazione poco meno di un mese fa: “Ormai siamo al completo svuotamento del Consiglio Comunale e alla mancanza totale di rispetto istituzionale - affonda Valsecchi -. Da sette mesi avviene una discussione surreale, sfociata in diatribe pesanti, sul rinnovo della convenzione con le scuole materne paritarie e, oggi, sindaco e assessore promuovono una conferenza stampa per comunicare il loro dietrofront, che ha portato a trovare una intesa con l'associazione delle scuole materne paritarie”.

“Città tenuta in ostaggio per sette mesi”

“Va bene essere impreparati - prosegue il capogruppo -, non avere cognizioni e competenze istituzionali, ma il Consiglio comunale e i consiglieri di maggioranza e opposizione sono quelli che la convenzione devono votarla. Questo lo deve sapere anche un bambino della materna. Invece no. Promuovono una conferenza stampa per esaltare non già il loro successo, ma il loro fallimento! Hanno tenuto sette mesi in ostaggio la città, mortificando dirigenti e volontari delle scuole paritarie, mettendo in discussione il valore di queste straordinarie esperienze formative e didattiche, alienando il rapporto con una storia riconosciuta e riconoscibile da tutti, impedendo addirittura ai consiglieri di maggioranza di avere dei contatti con i responsabili di queste scuole e adesso vogliono giustificarsi mezzo stampa depauperando la funzione primaria del Consiglio comunale e dei suoi consiglieri”.

“Una vergogna, l'ennesimo vulnus istituzionale di una maggioranza ripiegata su sé stessa che offende ancor prima delle opposizioni le prerogative dei consiglieri di maggioranza - conclude Valsecchi -. I consiglieri leggeranno come sempre sui giornali il dettato contrattuale della nuova convenzione e il consiglio comunale sarà chiamato a registrare supinamente il volere di un Sindaco sempre più ostaggio dei propri pregiudizi e sempre meno elemento di garanzia democratica”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune-Paritarie, c'è l'accordo. Stampa convocata, Valsecchi: “Mancanza di rispetto”

LeccoToday è in caricamento