rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Il tema in Regione / Centro storico / Piazza Armando Diaz

Scuole Paritarie, la Regione dà una mano? “All'infanzia 4 milioni in più”

Ripristinato il vecchio contributo stanziato da Palazzo Lombardia

Anche in Regione Lombardia si parla delle Scuole Paritarie. “Nuove risorse in arrivo per le scuole dell'infanzia autonome”, spiega una nota diffusa da Palazzo Lombardia sul tema. A prevederlo è il progetto di legge sull'assestamento di bilancio deliberato dalla Giunta regionale, che ora sarà trasmessa al Consiglio regionale per la definitiva approvazione. “L'incremento dello stanziamento - spiega l'assessore all'Istruzione di Regione Lombardia Fabrizio Sala nella medesima nota - ribadisce la scelta prioritaria in favore della scuola. Sull'infanzia abbiamo incrementato le risorse di 4 milioni di euro, riportando a 8 milioni il contributo annuo regionale, che è aggiuntivo rispetto a quanto messo in campo a livello nazionale e comunale”.

Paritarie, la maggioranza diserta l'incontro. Il centrodestra: “Il sindaco è in ostaggio”

“Le scuole dell'infanzia autonome lombarde - ha quindi proseguito Sala - vedono così ripristinato l'intero ammontare del contributo regionale, potendo inoltre contare sui 2,3 milioni di euro aggiuntivi che, anche grazie all'impegno della Lombardia in sede di Conferenza Stato-Regioni, sono stati loro riconosciuti a valere sul Fondo Nazionale 0-6 anni. Con la stessa proposta di assestamento siamo intervenuti anche sulla Dote Scuola - componente Buono Scuola, per il pagamento delle rette di iscrizione e frequenza scolastica. Si tratta di una politica fondamentale per Regione Lombardia, che non ha subito alcun taglio di bilancio, ma su cui abbiamo ritenuto di intervenire con un incremento di risorse per assicurare piena copertura rispetto all'aumento di richieste”.

“Modello di riferimento in Italia”

“Da sempre modello di riferimento nazionale - ha chiosato l'assesore - le politiche dell'istruzione e della formazione di Regione Lombardia sono identitarie di un sistema che mette al centro la persona e la sua libertà di scelta. Inoltre, sono sostenute con ingenti risorse regionali che da anni sopperiscono agli insufficienti riparti nazionali, nonostante reiterate richieste di cambiarne i criteri in considerazione degli evidenti fabbisogni. L'attenzione di Regione Lombardia per il sistema di istruzione e formazione - ha concluso Sala - è sotto gli occhi di tutti e si manifesta in scelte concrete, che non possono che trovare sostegno e apprezzamento in chi ha a cuore il bene comune e il futuro dei nostri giovani”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole Paritarie, la Regione dà una mano? “All'infanzia 4 milioni in più”

LeccoToday è in caricamento