Bici senza campanello, sei ciclisti allontanati dalla pista ciclopedonale a lago

Il provvedimento da parte della Polizia locale di Pescate guidata dal sindaco Dante De Capitani. Controllati una settantina di passanti, compresi alcuni possessori di cani

Il sindaco di Pescate Dante De Capitani.

Sei ciclisti allontanati dalla pista a lago perchè sprovvisti di campanello. Questo l'esito dei controlli effettutati questa mattina, domenica, lungo la ciclopedonale che costeggia la riva dell'Adda a Pescate. Sul posto gli agenti del Comando intercomunale di Garlate e Pescate guidati dal sindaco Dante De Capitani, che riveste anche il ruolo di comandante dei vigili. Ben 62 i ciclisti passati al vaglio degli agenti, oltre a 7 padroni di cani per verificare se avessero tutto l'occorrente per raccogliere le deiezioni dei loro amici a quattro zampe. Un'altra iniziativa voluta da De Capitani in nome del decoro, in particolare nell'area verde che si affaccia sull'Adda. Nessuna multa dunque, come capitato in altre occasioni, ma l'allontamento con richiesta di dotare le bicicletta di campanello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giochi inclusivi nei parchi a lago di Pescate

«Prosegue il controllo di prevenzione e avvertimento da parte della Polizia locale intercomunale nei parchi di Pescate - conferma Dante De Capitani - Stamattina due pattuglie dei vigili con il sottoscritto hanno presidiato l'ingresso del Parco Torrette ai confini con Garlate facendo uscire dalla ciclabile a lago e dirottandoli sulla ciclabile a monte sei ciclisti sorpresi senza campanello di segnalazione. Su un totale di 62 biciclette fermate, solo in sei sono risultati privi di campanello, a dimostrazione che i ciclisti sono ben consapevoli che per circolare sul tracciato delle sponde del lago di Pescate è necessario avere il segnalatore di presenza per non incorrere nel rischio di investire i numerosi pedoni, soprattutto anziani e bambini, che utilizzano assiduamente la pista ciclopedonale. Sono stati controllati anche 7 persone che passeggiavano con o loro cani - conclude il sindaco di Pescate - tutti avevano l'occorrente per raccogliere le deiezioni degli amici a quattro zampe».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viveva legata a un calorifero: le guardie ecozoofile salvano il pitbull Maya

  • Covid-19, la Asst Lecco fa chiarezza: al momento terapie intensive vuote

  • Covid-19, nuova ordinanza regionale: nuove regole per bar e ristoranti, "stop" alle competizioni dilettantistiche da contatto

  • Il governatore Fontana firma l'ordinanza: stop a movida e allo sport dilettantistico

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Offerte di lavoro, Sport Specialist assume personale nel Lecchese: come candidarsi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento