rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Notizie Riviera Pescatese e Garlatese / Via Giovanni XXIII

Danni e incuria, il sindaco chiude la palestra di Pescate

Dante De Capitani: "Luci accese la notte, manopole asportate, bagni volutamente otturati. Ora basta. Attività sospese fino a data da destinarsi"

Danni e incuria, il sindaco chiude la palestra fino a data da destinarsi. Il provvedimento è stato preso oggi a Pescate. "Visti i ripetuti atti di danneggiamento ai bagni e l'incuria dimostrata da alcuni utenti di società sporive concessionarie della palestra comunale, ho disposto la sospensione di tutte le attività e la chiusura della palestra da venerdì 10 giugno fino a data da destinarsi" - annuncia Dante Capitani.

"Episodi intollerabili anche dal punto di vista educativo dato che c'è la scuola vicino"

Ed è prpprio il primo cittadino a illustrare nei dettagli gli episodi che lo hanno spinto a chiudere la palestra. "Nel giro di pochi giorni sono state asportate le manopole dello scarico del flusso rapido nei bagni e sono stati otturati volutamente gli scarichi di alcune tazze wc, senza contare le luci lasciate ripetutamente accese anche di notte e altri episodi di incuria che nel corso del tempo si sono palesati sempre più frequentemente - aggiunge il sindaco - E visto che nella nostra palestra si allenano anche i bambini delle scuole, questi episodi già gravi diventano intollerabili anche dal lato educativo. Senza contare le spese per ripristinare i danneggiamenti e comportamenti dei soliti ignoti".

"Interveniamo anche perchè le società sportive non riescono ad arginare gli episodi disdicevoli"

Da qui il camnio di rotta. "Per il prossimo anno sportivo introdurremo regole più severe per l'accesso e la sorveglianza della palestra perché in questi anni la disponibilità è la comprensione dimostrata non hanno funzionato - sottolinea inoltre il sindaco - Abbiamo in programma un ampliamento della palestra proprio per quanto riguarda i bagni e gli spogliatoi dell'utenza sportiva che saranno divisi da quelli dell'utenza scolastica in modo da evitare episodi di promiscuità degli spazi. Ma per ora, visto che le società sportive concessionarie non riescono ad arginare gli episodi disdicevoli messi in atto da alcuni loro utenti, per la tutela del bene pubblico si chiude".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni e incuria, il sindaco chiude la palestra di Pescate

LeccoToday è in caricamento