Tampone rapido scontato per i cittadini di Pescate. E gli over 70 potranno farlo gratis

L'iniziativa è stata promossa dall'Amministrazione comunale. Il servizio sarà effettuato lunedì 28 dicembre nelle postazioni del Cab Polidiagnostico

Tutti i cittadini residenti a Pescate il giorno lunedì 28 dicembre avranno la possibilità di sottoporsi al tampone rapido antigenico pagando la cifra di soli 15 euro invece di 45 euro del costo standard. Per i cittadini di Pescate che hanno superato i 70 anni di età il tampone rapido sarà gratuito e a carico del Comune. Lo ha deciso ieri la Giunta guidata dal sindaco Dante De Capitani approvando la convenzione con il Centro Cab Polidiagnostico di Barzanò che ha diverse sedi nelle province di Lecco, Como e Monza Brianza, e che a giorni aprirà un’altra sede in località Ponte Azzone Visconti, nello stabile dove si trova già una farmacia. Per usufruire dell’agevolazione, i pescatesi dovranno telefonare in municipio allo 0341 365169 interno 5, dove verranno rese note le modalità dell’iniziativa e i riferimenti per effettuare il tampone.

Il dottor Nardo è il nuovo assessore ai Servizi sociali e alla Sanità di Pescate

«Abbiamo preferito attuare l’iniziativa presso una struttura medica qualificata e organizzata, che può contare su otto punti prelievi e circa 300 medici specialisti, a poca distanza da Pescate e quindi sul territorio, piuttosto che organizzare il tutto in un parcheggio come in prima ipotesi, visto che di spazi adatti non ne abbiamo - spiega Dante De Capitani -  Grazie al lavoro dell’assessore al Servizi sociali dottor Francesco Nardo abbiamo spuntato un prezzo che è pari a un terzo di quello proposto normalmente  dal Centro Cab Polidiagnostico del dottor Paolo Godina, che praticamente inaugurerà la nuova sede di Galbiate in via Ettore Monti 65, con questa iniziativa condivisa con l’Amministrazione comunale di Pescate».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Castello, dopo mezzo secolo chiude lo storico negozio di alimentari di Rino e Grazia

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Rintracciati i due minori che si erano allontanati dalle proprie case di Verderio e Paderno

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

  • Cadavere nell'Adda: si tratterebbe della donna scomparsa due giorni fa

Torna su
LeccoToday è in caricamento