menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al Planetario è una nuova alba: dopo sette mesi riapre la cupola

Venerdì la prima proiezione all'interno della struttura dallo scorso febbraio. Lazzati: «Sono stati mesi durissimi ma non ci siamo fermati». Da ottobre riparte una ricca proposta didattica

Il Planetario si appresta a vivere un giorno atteso dall'inizio dell'emergenza sanitaria: venerdì 18 settembre, dopo sette mesi, riapre la cupola e ricominciano le attività all'interno della struttura.

Il tutto nella rigorosa osservanza delle norme anticovid: mascherine, distanziamento, igienizzazione delle mani e sanificazione. Con prenotazione consigliata all'indirizzo planetariolecco@gmail.com (vanno indicati nomi e cognomi dei partecipanti e numero di telefono).

Si tratta di un momento importante per chi opera all'interno della struttura, per l'associazione di astrofili "Deep Space Lecco" che la gestisce e organizza gli eventi, ma anche per la vasta platea di appassionati e il pubblico fidelizzato che potrà tornare a vivere la cupola. Va sottolineato che le attività del Planetario, durante il lockdown e nella ripresa, non si sono mai fermate e sono proseguite in modalità prima virtuali, via web, e poi - sempre nel rispetto di un rigido protocollo - anche nel cortile di palazzo Belgiojoso.

Pronti a partire tre corsi 

«Dopo sette mesi il segno più importante è la riapertura - spiega Loris Lazzati - sono stati sette mesi pesantissimi perché non abbiamo potuto offrire alle scuole e al pubblico la nostra proposta didattica. Siamo ripartiti all'esterno, dov'era più semplice allestire iniziative nel rispetto delle norme anticovid perché gli spazi sono più grandi, ma ora finalmente ripartiamo con le iniziative interne. Purtroppo le scuole sono nell'incertezza totale ma possiamo lavorare con il pubblico e far riappropriare i lecchesi di una delle realtà più magiche del territorio, nel rigoroso rispetto del protocollo. Faremo ttuto quello che sarà possiible fare rispettando le norme. I posti in cupola saranno ridotti da 62 a 21». 

La proposta del Planetario ricomincerà in maniera intensa. «A ottobre partirà un corso base di astronomia che si terrà il lunedì sera, e partiranno due corsi specifici di approfondimento: uno dedicato alla scoperta della vita nel cosmo, e l'altro dedicato al cielo e mare, all'astronomia dei marinai nella storia. Così occuperemo martedì e giovedì sera. Proseguiremo con le conferenze tradizionali al venerdì sera, con 24 posti in sala conferenze, e alla domenica pomeriggio con le proiezioni».

La proiezione "Il cielo dell'equinozio" al Planetario

L'evento che consentirà di tornare in cupola andrà in scena venerdì alle ore 21 (con replica domenica 19 settembre alle 16); verrà proposta infatti la proiezione della volta stellata sul tema "Il cielo dell'equinozio", un'occasione per scoprire le meraviglie del firmamento di questo periodo e capire in modo immediato che cosa è l’equinozio d'autunno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Attualità

Si prenota per il vaccino anti-Covid, poi rinuncia: «Ho paura»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento