rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
il programma / Castello / Corso Giacomo Matteotti, 32

Giugno stellare al Planetario, dalla musica di Holst dal vivo ai campus

Fra i tanti appuntamenti della ricca programmazione spiccano le tradizionali attività di astronomia per i ragazzi e il concerto del 26, "Omaggio all'infinito", con l'Insubria Wind Orchestra

Campus per ragazzi, osservazione del cielo e perfino un concerto spaziale. E molto altro. Il Planetario di Lecco propone un mese di giugno ricco di novità e proposte allettanti. 

Venerdì 10 l'astronomo Gabriele Ghisellini riproporrà uno dei suoi affascinanti cavalli di battaglia: "Uno, cento, mille universi" sulla teoria del Multiverso che pare aprire scenari impensabili per la comprensione della realtà. Chi è affascinato dagli universi paralleli e vuole affrontare la questione scientificamente, non può perdere l'occasione.

Venerdì 17, sempre alle 21, il giornalista Stefano Bolotta, free lance con una lunga carriera in televisione e sulla stampa locale, terrà un laboratorio di scrittura creativa legato alle meraviglie del cosmo. Una novità assoluta per temi e modalità nella programmazione del Planetario.

Venerdì 24 ci si avvicinerà a una civiltà e a un tema che godono di un fascino universale: i Vichinghi, le loro imprese di navigatori e i loro metodi di orientamento con le stelle. Relatore sarà Loris Lazzati, autore del libro Navigatori e stelle. I grandi viaggi della storia e l'orientamento con gli astri. Sulle orme di Snæbjörn Galti, Eric Thorvaldsson, Leif Erikson e altri protagonisti dell'epopea vichinga, si rivivrà un capitolo straordinario della storia della civiltà e della marineria.

Musica classica "cosmica" dal vivo

Un appuntamento davvero speciale sarà quello di domenica 26 alle ore 20.30, intitolato "Omaggio all'infinito". Al pubblico verrà proposto, nel cortile del Belgiojoso, un concerto-conferenza che vedrà protagonista l'Insubria Wind Orchestra, grande compagine di 60 elementi diretta dal maestro Angelo Sormani, più volte protagonista come direttore alla Scala di Milano. Il poderoso suono dei 60 strumenti a fiato regalerà emozioni intense. Verranno eseguite colonne sonore di film di fantascienza e brani classici dedicati o legati al cosmo, come la Suite dei Pianeti di Holst. I brani saranno inframezzati da intermezzi astronomici a cura di Loris Lazzati. Anche in questo caso una novità assoluta per contenuti e forma espressiva. Il costo del biglietto in questo caso è di 8 euro, unico e senza riduzioni, trattandosi di un evento speciale. In caso di maltempo l'evento sarà annullato.

Giugno è soprattutto l'inizio dei campus di astronomia per bambini e ragazzi, articolati su quattro livelli di difficoltà. Il target va dai 7 ai 12 anni. Il primo livello si terrà da lunedì 20 a venerdì 24, dalle 9 alle 12. Il secondo livello da lunedì 27 giugno a venerdì 1 luglio, nella stessa fascia oraria. Gli altri livelli, oltre a una replica dei primi due, verranno proposti uno in luglio e ben quattro tra fine agosto e inizio settembre. Il costo di partecipazione è di 80 euro. 

In questo mese verrà anche sperimentata la proiezione in cupola la domenica mattina alle 10, anziché il pomeriggio alle 16.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giugno stellare al Planetario, dalla musica di Holst dal vivo ai campus

LeccoToday è in caricamento