menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«La viabilità di Pescarenico è una miglioria. Serve solo tempo per abituarsi»

L'assessore Valsecchi risponde alle critiche dei commercianti di Via Rosmini: «I residenti mi scrivono lettere di ringraziamento. Aperto a qualche accorgimento, ma il caos di prima non può più essere tollerato».

«Qualche accorgimento potrà esserci, ma la viabilità non si tocca perché si tratta di un miglioramento». Risponde così, l'assessore Corrado Valsecchi, ai commercianti di Via Rosmini che nei giorni scorsi avevano criticato, direttamente in Municipio e pubblicamente sui giornali, il riordino viabilistico entrato in vigore a febbraio.

«Ho ricevuto le lettere di gratitudine della quasi totalità dei residenti della via - spiega l'assessore alle Opere pubbliche del Comune di Lecco - Finalmente abbiamo dato soluzione a un problema, il caos viabilistico che imperava nella via».

I commercianti di Via Rosmini: «Penalizzati dalla nuova viabilità»

Valsecchi si dichiara disposto a discutere di determinati aspetti, mentre altri rappresentano certezze. «Alcuni accordi con i commercianti sono già in itinere e dovrebbero dare in qualche misura risposta alle loro aspettative. Abbiamo creato delle aree di carico scarico nella seconda parte della via, e nella zona del carcere, ma le situazioni di degrado viabilistico non possono essere più tollerate. Bisogna accettare l'intervento di riordino. Il silos, con ben 334 stalli, prima era utilizzato pochissimo poiché c'era la pessima abitudine di lasciare le auto, che creavano situazioni di pericolosità, in doppia fila. Il silos registra già una sessantina di abbonamenti dei residenti con LineeLecco. C'è molta più gente oggi in zona rispetto a prima, significa che ci si sta abituando, è soltanto questione di tempo».

«Ai commercianti non costa nulla di più»

«I commercianti di Via Rosmini hanno sempre pagato 20mila euro all'anno alla società che amministra il parcheggio del silos - prosegue Valsecchi - Prima c'erano 40-50 auto quando andava bene. Noi abbiamo chiesto quella stessa cifra da girare a LineeLecco per avere la possibilità di far parcheggiare i propri clienti in un ambiente protetto e videosorvegliato fino a due ore, ci pare un tempo più che sufficiente. Il silos è a una decina di metri da tutti i negozi, non vedo dove sia il problema. Mi pare che nel primo mese gli accessi non siano stati pochi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

A lezione fino al 30, esami di maturità orali il 16 giugno e apertura in anticipo: cosa vogliono fare Draghi e Bianchi sulla scuola

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento