menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il municipio di Calolziocorte

Il municipio di Calolziocorte

Politica nazionale e voto locale: Calolzio finisce sul The Guardian

I riflettori del celebre tabloid inglese sull'alleanza Lega - Movimento 5 Stelle. Intervista al candidato sindaco Marco Ghezzi su immigrazione e sicurezza

I riflettori del The Guardian puntati su Calolziocorte. Il celebre tabloid inglese ha infatti deciso di pubblicare un articolo sull’attualità politica italiana che vede al Governo l’asse Lega-Movimento 5 Stelle, dedicando un approfondimento alle elezioni che si terranno domenica 10 giugno nel capoluogo della Valle San Martino. Un modo per capire da vicino, viaggiando, nelle realtà locali, quanto questa intesa sia forte, e più in generale su quali esigenze si fonda il cambiamento sollecitato dagli elettori il 4 marzo scorso. Nel pezzo dal titolo emblematico “Five Star and the League: can Italy’s odd Couple last?” (Cinque Stelle e Lega: Può durare la strana coppia italiana?) l’autrice dell’articolo Angela Giuffrida intervista Marco Ghezzi, candidato sindaco leghista di Calolzio. Qui il Movimento 5 Stelle non si presenta alle elezioni, e dopo la spaccatura di cinque anni fa, il Carroccio ha deciso di rilanciare l’alleanza di centrodestra che già in passato aveva portato Lega e Forza Italia insieme (più altre forze) a conquistare il Municipio. The Guardian non ha dubbi: Ghezzi è strafavorito in vista del voto - “sarà una valanga” - anche perché sempre secondo il Tabloid inglese l’attuale Amministrazione calolziese di centrosinistra rappresenta un’anomalia in una Regione del Nord a forte tradizione leghista. Ecco alcuni dei passaggi più significativi dell’articolo dove emergono alcune critiche nei confronti della linea nazionale del Carroccio, e nel quale Calolzio viene inquadrata come una città “close to Pontida”.

L'articolo integrale del The Guardian dedicato a Calolzio

«”Il problema dei Cinque Stelle sta nel fatto che non sono un partito strutturato, gran parte è basato sul web” - commenta Marco Ghezzi, che a livello nazionale avrebbe preferito vedere una Lega al Governo insieme ai suoi storici alleati. Durante un incontro della campagna elettorale è emerso come la preoccupazione principale dei cittadini riguardi la sicurezza. La popolazione locale è di circa 15.000 abitanti, 1.500 dei quali stranieri. Ghezzi ha detto che la maggior parte di loro sono integrati, ma nell’ultimo periodo sono aumentati gli immigrati clandestini (illegal immigrants). “Si aggirano in zona stazione durante la notte - aggiunge - dormono in case abbandonate e sul lungolago. È uno scandalo per le persone che vivono qui, soprattutto in villaggi di montagna e hanno a cuore i loro valori e le loro tradizioni”. Facendo eco a Salvini, Ghezzi afferma che gli immigrati dovrebbero essere controllati prima del loro arrivo in Italia. Come noto Salvini parla apertamente quando i crimini sono commessi da stranieri, mentre resta in silenzio di fronte a incidenti che vedono coinvolti italiani dalla pelle bianca…. Ghezzi afferma che le reazioni sono diverse perché la percentuale dei crimini commessi da immigrati è maggiore di quella commessa da italiani. Ma il tasso di criminalità dell’Italia è diminuito dell’8,3% negli ultimi dieci anni, secondo i dati del Ministero degli Interni, nonostante il numero degli stranieri è aumentato passando da tre a cinque milioni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento