Notizie Paderno d'Adda / Ponte San Michele

Un commissario per il Ponte San Michele. In primavera possibile riapertura a bici e pedoni

Le novità sono emerse al vertice nazionale con il ministro dei Trasporti Toninelli. L'assessore regionale Terzi: «Il tutto per avere tempi rapidi, il territorio sta soffrendo»

Un commissario straordinario per il Ponte di San Michele di Paderno, chiuso al traffico da ormai un mese. È stato deciso martedì nell'incontro andato in scena alla presenza del ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, che nell'occasione ha anche annunciato che il ponte potrebbe riaprire al traffico leggero, pedoni e motocicli, nella prossima primavera.

Sulle novità si è espresso favorevolmente l'assessore regionale ai Trasporti Claudia Maria Terzi. «Sono lieta del fatto che il ministro Toninelli abbia raccolto l'istanza che io e i parlamentari di della maggioranza di Governo gli abbiamo sottoposto durante l'incontro di martedì al Ministero. Ho richiamato pubblicamente più volte la necessità di un commissario per i lavori al Ponte San Michele - precisa Terzi - in modo da contenere i tempi relativi agli iter autorizzativi e burocratici e partire quanto prima con gli interventi di manutenzione straordinaria».

Paderno, tavolo tecnico in Regione per contenere i tempi

Serve una risposta rapida ai disagi che i pendolari, e gli automobilisti, stanno vivendo senza un collegamento di vitale importanza e crocevia fre tre province. «I territori interessati stanno soffrendo - prosegue l'assessore Terzi - ed è fondamentale dare risposte celeri ed efficaci, rimediando alle inefficienze e alle lungaggini che ci hanno portato in questa situazione non accettabile. Ora aspettiamo di sapere ufficialmente chi sarà il commissario - conclude - e quali saranno nel dettaglio i suoi poteri e le sue prerogative».

La senatrice Faggi: «Coinvolgere i sindaci e le Province»

A margine dell'incontro tecnico-operativo si è espressa anche la senatrice della Lega Antonella Faggi. «È necessario fare fronte comune per gestire l'emergenza e trovare soluzioni alternative nell'interesse dei cittadini e degli utenti, coinvolgendo prima di tutto il territorio - ha commentato - Nell'incontro operativo con il Governo e con i tecnici, alla presenza del Ministro Toninelli, ho evidenziato alcune esigenze importanti per porre rimedio a una situazione di difficoltà che colpisce un ampio territorio, penalizzando fortemente le imprese e i pendolari. Bisogna ridurre i tempi degli iter autorizzativi, come richiesto dall'emendamento presentato dalla Lega al Dl Genova per l'istituzione della figura di un commissario. Inoltre, serve un coinvolgimento attivo del territorio, di sindaci e presidenti di provincia: il coordinamento territoriale, già attivo da parte di Regione Lombardia con l'assessore Claudia Terzi, dovrà essere ulteriormente rafforzato al fine di gestire questa emergenza e trovare soluzioni alternative volte a ridurre quanto possibile i disagi legati agli aspetti della viabilità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un commissario per il Ponte San Michele. In primavera possibile riapertura a bici e pedoni

LeccoToday è in caricamento