rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Notizie

Anna, Giulia e Camilla dimostrano che la "Tecnica è femminile"

Le tre giovani studentesse premiate al concorso indetto dagli istituti Badoni, Fiocchi e Marco Polo per promuovere e incentivare l'iscrizione delle ragazze ai percorsi scolastici con indirizzo tecnico

Anna, Giulia e Camilla dimostrano che la "Tecnica è femminile". Venerdì 14 ottobre, nell'Aula gialla dell'Istituto Badoni, ha avuto luogo la premiazione del concorso che ha visto coinvolti tre Istituti tecnici del nostro territorio: A. Badoni, P.A. Fiocchi e M. Polo.

L'iniziativa, partita nell'anno scolastico 2022/21 e confermata lo scorso anno, ha lo scopo di promuovere e incentivare l'iscrizione delle ragazze ai percorsi tecnici, erroneamente considerati appannaggio di un'utenza maschile.

Come per la scorsa edizione, il bando si rivolgeva alle ragazze delle classi 2^ delle scuole secondarie inferiori e chiedeva di realizzare un lavoro che riprendesse un argomento trattato durante le ore di tecnologia che le avesse particolarmente colpite. In molte hanno risposto all'appello supportate dai rispettivi docenti della materia, che le hanno accompagnate sia alla presentazione del concorso, avvenuta lo scorso mese di maggio, sia alla premiazione. La giuria era composta dai tre dirigenti scolastici: Luisa Zuccoli per l'Istituto Badoni,Gianluca Mandanici per l'Istituto Fiocchi e la Catia Caterina Baroncini per l'Istituto M. Polo, e dalle aziende che hanno preso parte all'iniziativa: Omet Srl di Molteno-Lecco, Gilardoni Raggi X e Ultrasuoni di Mandello del Lario, Galperti Tech Forged Products SpA di Colico, Varo Srl di Valmadrera e il Mollificio Sant'Ambrogio Spa. di Cisano bergamasco.

Originalità e passione

I lavori sono stati tutti oggetto di attente valutazioni e la classifica è stata stilata tenendo conto dell'originalità, della passione e della capacità di comunicazione, senza dimenticare la "prospettiva tecnica". Sulla base degli elementi indicati, sono risultate vincitrici, nell'ordine: Anna Lanfranconi (Ic Mandello), Giulia Bazzoni (Ic Lecco 3 Antonio Stoppani), Camilla Carlozzo (Ic Calolziocorte).

Oltre alla premiazione delle prime tre classificate, è stata consegnata una pergamena a tutte le altre ragazze che hanno preso parte al concorso, accompagnata da un omaggio gentilmente offerto da una delle aziende coinvolte.

Un ulteriore riconoscimento è stato dato a quelle scuole che hanno partecipato con un alto numero di concorrenti e precisamente la Scuola di Molteno con 15 ragazze, la scuola Antonio Stoppani di Lecco con 12 partecipanti e l'Ics Galbiate-Scuola secondaria di primo grado Giovanni XXIII con 9 alunne.

Grande adesione

Il risultato riportato è stato motivo di soddisfazione per i tre Istituti tecnici, non solo per l'alto numero di adesioni, ben 63 ragazze per la presentazione dell'Evento "Tecnica è femminile" (in occasione del quale sono stati illustrati gli indirizzi tecnico-scientifici dei tre Istituti) e 37 che hanno partecipato al concorso, ma anche per il ritorno avuto, visto che le vincitrici hanno espresso il desiderio di continuare il loro percorso scolastico nell'ambito degli studi tecnici.

Per completare l'evento nel migliore dei modi nei prossimi mesi è prevista, per quelle ragazze che ne hanno fatto richiesta, una visita presso un'azienda, per poter così avere una visione più completa e realistica del mondo del lavoro.

Il valore aggiunto di questa iniziativa si trova non solo nella collaborazione dei tre Istituti tecnici, ma anche nella partecipazione delle componenti femminili delle aziende che vi hanno preso parte, negli interventi delle ex alunne degli stessi istituti e nelle testimonianze di quelle attuali. La speranza espressa da tutti è vedere un numero sempre più consistente di ragazze intraprendere un percorso di studi tecnici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anna, Giulia e Camilla dimostrano che la "Tecnica è femminile"

LeccoToday è in caricamento