rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Notizie Mandello del Lario / Piazza Leonardo Da Vinci, 6

Quanta storia industriale: Mandello avrà il suo polo museale "Città del fare"

Suggestivo progetto varato dall'Amministrazione comunale: al via la fase di ricerca del materiale e delle testimonianze presso le aziende. Il sindaco: "Storia dal valore inestimabile"

"Mandello città del fare": prende il via l'attività, fortemente voluta dall'Amministrazione comunale, che porterà in futuro (grazie a probabili finanziamenti da enti superiori) alla realizzazione di un nuovo polo museale.

"Il nostro territorio è caratterizzato da una vivacità industriale unica nel suo genere - spiega il sindaco Riccardo Fasoli - Una storia che, per il grande pubblico, è identificata con lo sviluppo del settore motociclistico legato a Moto Guzzi. Sicuramente la storia di questo marchio conosciuto in tutto il mondo ha contribuito allo sviluppo tecnico ed economico del nostro territorio, ma non è la sola nostra peculiarità e nemmeno la prima".

Le attività che hanno segnato il paese

Già nel XIX secolo la presenza del fiume Meria aveva concentrato attività industriali di grande importanza: dai filatoi alla Carcano passando per i servizi conseguenti (la società elettrica Valle Meria ne è esempio). Il XX secolo ha dato origine a molte innovazioni tecnologiche uniche nel loro genere: gestione e valorizzazione della carta, del velluto, dei raggi X ed ultrasuoni, macchine equilibratrici, sistemi avanzati nel settore dell'automotive e dell'automazione.

"Tutte queste attività, oltre ad aver creato ricchezza, hanno dato origine a una storia fatta di materiale, testimonianze, strumenti e prototipi dal valore inestimabile - prosegue Fasoli - Meritano di essere preservati, valorizzati e mostrati a tutti in un percorso museale e archivistico da lasciare in eredità alle future generazioni. Un lavoro che non dovrà avere soltanto queste finalità divulgative ma essere strumento e luogo di innovazione continua grazie al confronto tra aziende, istituti scolastici e professionisti".

Il progetto in sintesi

Il progetto sarà seguto da Design Team, nato dalla collaborazione di 5 persone (Pierangelo Marucco, Natalia Villaman, Lavinia Parziale, Giuseppe Lupo e Andrea Rovatti): professionisti, ricercatrici, tecnologi e docenti fortemente connessi alle reti culturali, umane e tecnologiche del progetto museale italiano nel mondo.

La ricerca pre-progettuale da loro proposta prevede la collaborazione attiva tra i soggetti istituzionali, economici e professionali. Si propone quindi una ricerca sul campo presso le aziende mandellesi allo scopo di selezionare il materiale, le testimonianze e le conoscenze necessarie a definire i contenuti e il carattere simbolico storico e culturale del futuro Polo museale di Mandello. Le prime due fasi del Pre-progetto prevedono la composizione e l'avviamento di una "Cabina di regia" (CdR) coordinata da Pierangelo Marucco di Design-Team con il sindaco e i rappresentanti designati dall'Amministrazione, per supportare attivamente le imprese selezionate e le associazioni culturali di interesse. Il coordinamento è finalizzato a definire gli obiettivi, pianificare e monitorare il programma nei vari step di avanzamento.

Con la fase immediatamente successiva si propone di avviare l'attività di ricerca sul campo tramite un programma di incontri con le aziende partecipanti (e con gli enti di interesse storico culturale) per una ricognizione complessiva e particolareggiata, necessaria alla individuazione delle identità e delle storie aziendali, dei contenuti e dei vari beni (materiali e non) da valorizzare e selezionare per il Museo.

Verrà quindi realizzata una mappatura storico-iconografica territoriale, con profilazione completa delle singole identità aziendali e definizione complessiva di tutti i contenuti e i materiali selezionati per il Museo.

"Invito aziende, associazioni e privati che avessero a disposizione qualsiasi materiale inerente attività in essere o passate a compilare il modulo disponibile al seguente indirizzo - conclude il primo cittadino mandellese - In base a queste informazioni pianificheremo gli incontri puntuali con le singole realtà aziendali, associative o singoli cittadini che possono contribuire all'iniziativa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quanta storia industriale: Mandello avrà il suo polo museale "Città del fare"

LeccoToday è in caricamento