La raccolta fondi per gli ospedali lecchesi supera il traguardo dei quattro milioni di euro

Già acquistati importanti macchinari e dispositivi di protezione individuali. ««Una cifra impensabile al momento del lancio dell'iniziativa a favore dei presidi di Lecco e Merate. Grazie a tutti gli 8.324 donatori»

La raccolta fondi della Fondazione comunitaria del Lecchese, in collaborazione con le testate giornalistiche locali a sostegno dell'Azienda socio sanitaria territoriale di Lecco che gestisce i presidi ospedalieri di Lecco e Merate, e finalizzata a potenziare l'operatività dei reparti ospedalieri impegnati nel contrasto all'epidemia da Coronavirus, nella giornata di oggi ha superato un importante traguardo: la soglia dei quattro milioni di euro raccolti. 

Nello specifico, 4.001.904 euro da 8.324 donatori (compresi 1.089.214 euro di donazioni destinate all'acquisto di dispositivi per le strutture sociosanitarie del territorio, Rsa, centri disabili, comunità protette ecc. e per la popolazione attraverso i Comuni che ne hanno fatto richiesta).

"Aiutiamoci": anche i paesi baltici contribuiscono alla raccolta fondi per gli ospedali

«Una cifra impensabile al momento del lancio dell'iniziativa a favore dei presidi ospedalieri di Lecco e Merate per fronteggiare l'emergenza del Coronavirus - spiegano dalla Fondazione Comunitaria del Lecchese - Il risultato, peraltro non ancora conclusivo, è il frutto di un concorso corale da parte di cittadini, aziende, associazioni, enti pubblici e privati di ogni natura e vocazione, anche da fuori provincia, da fuori regione e persino da fuori Europa. A oggi hanno partecipato ben 8.324 donatori: a tutti loro il nostro sincero ringraziamento! La sollecita messa a disposizione delle risorse e le snelle modalità operative hanno consentito all'Asst di effettuare in tempi rapidi, con la supervisione di un apposito Comitato di Indirizzo, acquisti di attrezzature sanitarie e macchinari: tutto ciò che è stato ritenuto idoneo a soddisfare le esigenze di cura delle persone ricoverate nei due ospedali del territorio. Inoltre, grazie alle donazioni specificatamente rivolte a questo scopo, si è potuto fornire dispositivi di protezione individuale nelle strutture sociosanitarie e nei servizi territoriali. Ringraziamo di cuore tutti quanti hanno partecipato e parteciperanno a questa straordinaria operazione di solidarietà, nel segno di una mobilitazione comunitaria che conferma la forza e la generosità del nostro territorio».

La campagna prosegue, ecco come aderire

Si invitano tutti i cittadini, le aziende e le istituzioni a continuare nel sostegno alla campagna "Aiutiamoci". Al fine di una più snella gestione delle donazioni, si suggeriscono le seguenti modalità: 

DONAZIONI DI IMPORTI SUPERIORI A 50 EURO 

Bonifico bancario intestato a Fondazione comunitaria del Lecchese: 
- presso Intesa Sanpaolo 
IBAN: IT28 Z030 6909 6061 0000 0003 286

- presso Banca della Valsassina 
IBAN:IT87 B085 1522 9000 0000 0501 306

Causale: AIUTIAMOCI

N.B. Le donazioni effettuate con bonifico bancario daranno diritto ai benefici fiscali  previsti dalla normativa vigente.
Informazioni complete sul sito www.fondazionelecco.org - alle voci "come donare" e  "modulistica/consenso dati donatore".

DONAZIONI DI IMPORTI INFERIORI A 50 EURO

Attraverso la piattaforma GoFundMe

Questa raccolta è stata lanciata dal blog "La tenda in salotto" e il ricavato confluirà interamente nella campagna "Aiutiamoci". Questo ultimo tipo di donazione non dà diritto ai benefici fiscali previsti dalla normativa

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per informazioni e adesioni: Fondazione comunitaria del Lecchese 0341 353123.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparatoria a Olginate, morto l'uomo colpito nell'agguato

  • Sparatoria di Olginate, Passoni: «Parenti della vittima in collera, ma serve mantenere la calma»

  • Dove gustare un buon aperitivo a Lecco

  • Agguato a Olginate, esplosi colpi di pistola: uomo in condizioni gravissime

  • Everesting completato! Diciassette ore e quarantuno minuti tra Valmadrera e Pianezzo, l'impresa di Butti e Ciresa

  • Cacciatore colto da malore: elitrasportato a Lecco in gravi condizioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento