rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Notizie Valmadrera / Via Roma

Valmadrera-Civate: al via i lavori per il raddoppio dell'Acquedotto Brianteo

L'intervento, dal valore di 3,5 milioni di euro, si inserisce nel progetto generale di potenziamento dell'infrastruttura che serve 64 Comuni e oltre 365mila cittadini di tre province

Scattano i lavori per il raddoppio della tratta Valmadrera-Civate dell'acquedotto Brianteo. Si tratta del più importante della provincia di Lecco, che nasce dal potabilizzatore di Parè a Valmadrera e serve 365mila cittadini di 64 Comuni su 3 province diverse.

I lavori per questa tratta (via terra da Valmadrera a Civate), dal valore di 3,5 milioni, si inseriscono nel progetto generale di potenziamento del Brianteo (dal valore di 9,5 milioni) avviato la scorsa primavera.

Un intervento fondamentale che secondo Lario Reti Holding consentirà - da una parte - una più efficiente gestione energetica del potabilizzatore e delle camere di rilancio, andando a separare la necessità di generazione di pressione e - dall'altra parte - una soluzione di riserva nel caso di manutenzioni da attuare sulla tubazione.

Meno problemi nei periodi di siccità

In particolare l'intervento garantirà per tutti i Comuni, e quindi, anche per Valmadrera, una maggiore disponibilità di acqua e quindi meno problemi, soprattutto nei periodi di maggiore siccità. I lavori interesseranno in momenti e tempi diversi - entro la fine del 2022 - diverse strade della città di Valmadrera: Via del Maglio, Via Rio Torto, Piazza Mercato, Via XXV Aprile e Via Como fino a Civate (zona ipermercato).

Il tracciato a Valmadrera

Il tracciato in progetto ha come punto di partenza la zona di ingresso dell'impianto di potabilizzazione in Via del Maglio 3 a Valmadrera. Da qui, la tubazione attraverserà il Rio Torto e correrà lungo Via Rio Torto, parallelamente al campo sportivo e al depuratore; attraverserà quindi via Roma, il Torrente Inferno e Piazza Mercato, e si svilupperà poi lungo via XXV aprile. La tubazione verrà quindi posata lungo via Como, parallela alla vecchia SS36, fino a Civate (Via Papa Giovanni XXIII, in zona ipermercato e via Provinciale); di fronte alla Società Comini verrà realizzata una cameretta terminale, che corrisponde alla partenza del secondo lotto, Civate-Dolzago.

Riflessi sulla viabilità

L'intervento avrà conseguenze sul traffico valmadrerese, dato che interesserà strade di rilievo per le numerose attività produttive, oltre al Centro Sportivo con l'area verde e i campi,ì utilizzati dalle società sportive sia per gli allenamenti settimanali sia per le partite. L'Amministrazione comunale e Lario Reti Holding si sono impegnate, con numerosi incontri, per individuare soluzioni, nello svolgimento dei lavori, tali da ridurre al minimo i disagi per i cittadini e le attività produttive e garantiscono, da parte loro, la massima disponibilità, chiedendo al tempo stesso a tutti gli utenti un atteggiamento collaborativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmadrera-Civate: al via i lavori per il raddoppio dell'Acquedotto Brianteo

LeccoToday è in caricamento