rotate-mobile
“Città sporca” / Via Orlando Sora

Cestini scambiati per piccole discariche: anche Lecco ha un problema di cività

Durante le festività è esploso il problema dei rifiuti abbandonati nelle zone dei cestini pubblici. Non c'è misurazione puntuale che tenga

Cestini stracolmi d'immondizia, quella che dovrebbe finire nei sacchi e nei bidoni domestici per la raccolta differenziata. Il problema esiste e persiste da tanti anni, ma nel periodo delle festività ha ripreso fortemente quota. Un problema di cività, in primis, perchè giusto 48 ore prima era stato portato a termine il vuotamento dei cestini pubblici che, a cavallo dell'Epifania, sono stati nuovamente riempiti con sacchetti del ‘nero’, oggi il sacco rosso della misurazione puntuale, o altri rifiuti decisamente ingombranti per un contenitore dalle dimensioni modeste. Fino a farli straripare e a rendere l'asfalto un altro buon posto per abbandonare sacchi e via dicendo.

“Una città sporca”

“Mi è capitato di veder arrivare delle persone in auto: scese, hanno lasciato il proprio sacco nel cestino pubblico e poi se ne sono andate”, ci ha raccontato una signora in merito alla situazione che si vive a San Giovanni. Ma la tematica è allargabile a praticamente tutta la città, perchè se “tutto il mondo è paese” figuratevi un territorio di 45,93 km² che comprende 47.415 abitanti (dati 2021). Basta buttare un occhio sui social network per trovare lamentale di vario genere: in tanti ritengono che sia peggiorato il servizio di raccolta porta a porta, ma sono ancora di più gli utenti che riconoscono un degrado crescente proprio in merito al rispetto delle regole basilari della convivenza. Nel complesso il giudizio tende a essere unanime: “Lecco è una città sempre più sporca”, ma per renderla più gradevole e pulita il processo deve partire dai suoi abitanti, la gran parte dei quali seguono con regolarità le disposizioni del Comune e di Silea in merito alla raccolta differenziata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cestini scambiati per piccole discariche: anche Lecco ha un problema di cività

LeccoToday è in caricamento