menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mandello dichiara guerra alle imbarcazioni ormeggiate abusivamente

In vista dei lavori per il nuovo lungolago di Olcio, che partiranno ad aprile, il Comune censisce i natanti sulle spiagge: riscontrate diverse irregolarità. Fasoli: «I proprietari devono rimuoverli»

Partiranno ad aprile 2019 i lavori per la realizzazione del primo lotto del lungolago di Olcio. Lo ha comunicato il sindaco di Mandello Riccardo Fasoli, dopo il sopralluogo congiunto di Comune e Autorità di bacino sulla spiaggia che verrà interessata dall'intervento di riqualifica.

Nuovo lungolago di Olcio: ecco il rendering

Durante l'uscita si è provveduto a censire le imbarcazioni presenti al molo di Olcio: presenti circa una ventina di barche, di cui cinque risultate non in regola con il pagamento del posto per natante. Dovranno essere tutte ricollocate in altre aree all'interno del comune di Mandello.

Come spiegato dal sindaco Fasoli, nell'occasione l'Amministrazione sta provvedendo a censire tutti i posti barca lungo le coste mandellesi, al fine di poter provvedere a una corretta riorganizzazione. Sono risultate alcune occupazioni non autorizzate e sono stati pertanto posizionati cartelli che intimano ai proprietari di rimuovere le imbarcazioni abusivamente ormeggiate.

Salvarono pilota da annegamento: da Olcio alla piazza di Magalli in tv

«Se ciò non dovesse accadere, verranno rimosse dall'autorità di bacino a spese del proprietario - fa sapere Fasoli - I proprietari in regola con il pagamento del posto barca saranno contattati dall'autorità per la nuova assegnazione del posto. Un passo necessario per liberare l'area in occasione dell'inizio lavori previsto, come detto, per il mese di aprile e per fare un po' di pulizia sulle nostre spiagge».

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Lecco, la zona arancione è in vista: si sbilancia anche Fontana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento