rotate-mobile
Notizie Piazza Stazione

Guasto sulla Lecco-Milano: lunghe attese per i pendolari, stop di quasi un'ora

La linea Tirano-Sondrio-Lecco–Milano colpita da un nuovo problema ad Arcore

Altra mattinata di passione lungo la Tirano - Sondrio - Lecco - Milano. Durante le prime ore di martedì 9 novembre, infatti, a causa di un guasto avvenuto ad Arcore (Monza e Brianza) i pendolari hanno accusato ritardi vicini all'ora. Nessun disagio sulla Como - Molteno - Lecco e sulla Lecco - Bergamo.

Queste le informazioni fornite da Trenord:

  • 09/11/21 08:47
    Il treno 2816 (MILANO CENTRALE 08:20 - TIRANO 10:52) è partito e viaggia con 23 minuti di ritardo per l'attesa del treno in arrivo da TIRANO.
  • 09/11/21 08:06
    Un guasto all'infrastruttura nei pressi di ARCORE ha rallentato la corsa del treno 2814 (MILANO CENTRALE 07:20 - TIRANO 09:52), che sta viaggiando con 48 minuti di ritardo.
  • 09/11/21 08:07
    Il guasto all'infrastruttura nei pressi di ARCORE è stato risolto dai tecnici del regolatore della circolazione ferroviaria. La circolazione dei treni sulla linea riprende gradualmente; sono possibili ritardi fino a 50 minuti e variazioni di percorso.
  • 09/11/21 08:07
    Un guasto all'infrastruttura nei pressi di ARCORE ha rallentato la corsa del treno 2895 (COLICO 06:09 - MILANO CENTRALE 08:07), che sta viaggiando con 21 minuti di ritardo. È in corso l'intervento dei tecnici del regolatore della circolazione ferroviaria.

“Non vediamo il cambio di passo”

“Il disservizio di Rfi – ha spiegato l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi - si è verificato in un nodo cruciale della rete e ha avuto pesanti ripercussioni sul servizio ferroviario nell’orario di punta. Da diverse settimane riscontriamo criticità sulla gestione dell’infrastruttura e sollecitiamo ripetutamente la società statale rispetto alla necessità di assicurare più efficienza. Non vediamo il cambio di passo auspicato e che abbiamo chiesto all’amministratrice delegata Vera Fiorani, appositamente convocata e incontrata nelle scorse settimane per un confronto sul tema”.

claudia maria terzi-2

“Tutti gli attori coinvolti – ha concluso l’assessore Terzi - devono migliorare le prestazioni, inclusa Trenord, ma è chiaro che la complessità del servizio ferroviario lombardo non può prescindere da uno sforzo maggiore del gestore statale dell’infrastruttura. La Lombardia già soffre per una carenza di investimenti dello Stato che non ha adeguatamente potenziato la rete negli anni. Chiediamo almeno che, attraverso Rfi, garantisca il funzionamento adeguato dei binari esistenti”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guasto sulla Lecco-Milano: lunghe attese per i pendolari, stop di quasi un'ora

LeccoToday è in caricamento