rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Notizie Alto e Basso Lago / Via Vittorio Veneto, 23

I volti dei cittadini animano Bellano: "Un paese vuol dire non essere soli"

Nella notte tra venerdì e sabato 90 volontari hanno affisso i maxi pannelli del progetto "Il Ritratto di Bellano": quasi mille persone immortalate dall'obiettivo di Carlo Borlenghi. Il sindaco: "Iniziativa storica"

Il paese diventa un'enorme mostra a cielo aperto. Nella notte tra venerdì e sabato i volontari hanno appeso le foto, centinaia, che hanno dato vita a "Il Ritratto di Bellano", progetto nato mesi fa con le sessioni fotografiche realizzate da Carlo Borlenghi, arricchite dai testi di Andrea Vitali e diventate ora sia un elegante volume cartaceo sia un'originale esposizione che resterà visibile sino al prossimo marzo.

L'affissione dei maxi pannelli, sui quali sono raffigurati i volti dei cittadini immortalati dall'obiettivo del Borlenghi, è stata completata in una notte - dopo la presentazione al PalaSole - grazie all'opera di 90 volontari, temerari nonostante le varie difficoltà e le temperature rigide. Gli spazi sono stati resi resi disponibili da commercianti, privati, istituzioni e associazioni.

I numeri del progetto

Il progetto ha coinvolto 1.500 tra bellanesi e aspiranti bellanesi, 8.000 scatti tra i quali sono state scelte le quasi 900 foto inserite nel libro (450 pagine) ed esposte in oltre 400 spazi pubblici in giro per il paese (oltre 700 metri quadri di superfici coperte). Lo resteranno sino a fine marzo 2023.

Il progetto ha coinvolto l'intera comunità bellanese, protagonista assoluta di un'iniziativa fortemente voluta dal sindaco Antonio Rusconi, che per l'occasione sui propri canali social ha citato Cesare Pavese: Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti.

I ringraziamenti

"Il Ritratto di Bellano è un titanico progetto reso possibile grazie alla maestria e alla generosità di Carlo Borlenghi, a cui sarò eternamente grato - ha commentato Rusconi - Coadiuvato dall'estro e da altrettanta generosità di Andrea Vitali e Velasco Vitali. Condotto in porto in questi mesi con l'aiuto prezioso e la maestria di Sara Vitali, Stefano Calvasina, Alessandra Tanghetti. Voluto, sostenuto e prodotto dall'Amministrazione comunale, in collaborazione con Pro Bellano e ArchiviVitali. Partner economici sono stati la Banca della Valsassina e Cinquesensi editore. Grazie davvero di cuore a tutti coloro che hanno contribuito al successo di questa storica iniziativa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I volti dei cittadini animano Bellano: "Un paese vuol dire non essere soli"

LeccoToday è in caricamento