Dopo quindici anni un matrimonio a Sanico: Cristina e Giuseppe hanno detto "sì"

Le nozze sono diventate, per il piccolo borgo, una grande festa capace di richiamare i numerosi villeggianti che popolano il paese in estate, con droni e decorazioni ricamate all'uncinetto

Lo avevamo annunciato come il "matrimonio dell'anno". Il grande giorno, finalmente, è arrivato sabato 2 giugno. La chiesa di San Giacomo a Sanico - frazione di Vendrogno - è tornata a ospitare un matrimonio, a distanza di quindici anni dall'ultima volta. A pronunciare il fatidico "sì" Giuseppe Modica e Cristina Perucchini, mandellesi.

A Sanico un matrimonio dopo quindici anni

Le nozze sono diventate, per il piccolo borgo di montagna, una grande festa capace di richiamare i numerosi villeggianti che popolano il paese in estate. In tutto, tra invitati e curiosi, hanno partecipato circa 200 persone.

Gli abitanti di Sanico si sono dati da fare come volontari per addobbare la chiesa e la frazione, fino alla rielaborazione delle aiuole all'ingresso del paese. Tutto è stato ricamato all'uncinetto, da fiori sulle panchine al fiori sui tavoli del ristorante "Bellano". 

Il matrimonio ha destato grande interesse: presenti quattro fotografi, un operatore video e uno per il drone, giornalisti. «È andato tutto oltre le aspettative», ha commentato lo sposo, Giuseppe Modica. Ad attendere lui e la moglie Cristina c'è ora una crociera tra le isole greche. Con Sanico nel cuore.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Bimba nasce prematura in casa, intervento dei soccorsi a Vendrogno

Torna su
LeccoToday è in caricamento