Treni: venerdì 8 marzo sciopero nazionale indetto dai sindacati

Disagi all'orizzonte per i pendolari. Saranno in vigore, informa Trenord, le consuete fasce orarie di garanzia dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21

Non bastano gli abituali disagi causati dagli innumerevoli guasti agli impianti e ai treni, con ritardi e cancellazioni a pesare sulle giornate dei pendolari, e risposte concrete che tardano ad arrivare dai tavoli di confronto con le istituzioni. È in arrivo l'ennesimo sciopero.

La giornata di venerdì 8 marzo si annuncia complicata per gli utenti del servizio ferroviario. Alcuni sindacati hanno indetto infatti uno sciopero generale nazionale, pertanto i treni potranno subire ritardi, cancellazioni o variazioni.

Saranno in vigore - informa Trenord - le consuete fasce orarie di garanzia dalle ore 6 alle 9 e dalle 18 alle 21, durante le quali viaggeranno i treni rientranti nella lista dei Servizi Minimi Garantiti, consultabile utilizzando l'apposito link.

Sciopero 8 marzo: tutti i treni garantiti da Trenord

Per i collegamenti con l'aeroporto di Milano Malpensa, in caso di non effettuazione dei treni, Trenord garantirà con autobus sostitutivi no-stop i soli collegamenti tra Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto e tra Stabio e Malpensa Aeroporto.

L'agitazione sindacale potrà comportare ulteriori modifiche al servizio anche dopo la sua conclusione. Trenord invita a prestare attenzione agli annunci sonori e ai monitor di stazione.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecco usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Trovato un cadavere nell'Adda: si teme sia quello di Nicola Scieghi

  • "Lecco non si lega": mille alborelle scendono in piazza contro violenza e odio

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

Torna su
LeccoToday è in caricamento