rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Notizie Via Padre Agostino Gemelli, 2

La primaria di Chiuso compie 60 anni e lancia il progetto "A scuola senza zaino"

Mercoledì 3 novembre si terrà la festa con alunni, dirigente e insegnanti nella quale verrà anche illustrata l'importante novità

La primaria "Torri Tarelli" di Chiuso compie 60 anni e lancia il progetto "A scuola senza zaino". Dopo le elementari di Monte Marenzo, un altro istituto lecchese propone quindi l'iniziativa pedagogica che prevede di non doversi recare in aula con uno zaino pieno di libri. La presentazione del progetto avverrà in occasione della festa di compleanno in programma mercoledì 3 novembre nel plesso della scuola che fa capo all'Istituto comprensivo di Lecco 1. Appuntamento alle ore 10.30 con tutti gli alunni e il dirigente scolastico.

"Alunni e insegnanti hanno scelto di celebrare il passato e aprirsi al futuro con alcune importanti novità nell’esperienza didattica - fanno sapere le docenti del plesso di Chiuso, rione lecchese a l cofine con Vercurago - Nel corso della giornata dell’anniversario i bambini saranno impegnati in attività laboratoriali che permetteranno loro di viaggiare nel tempo per vivere quella che era la scuola dei loro nonni. L'evento sarà l'occasione per annunciare un’importante novità: il plesso entra nella Rete nazionale delle Scuole Senza zaino. A partire dal prossimo anno scolastico 2022/2023 le famiglie avranno a disposizione un nuovo modello pedagogico che considera il bambino nella sua globalità, attivando tutte le intelligenze possibili affinché ognuno trovi la sua strada per crescere e dando molta importanza all'organizzazione degli spazi di insegnamento e apprendimento".

2.300 studenti valutano il proprio futuro: "Orientalamente" coglie nel segno

"Si tratta di un progetto - commentano inoltre le insegnanti della Torri Tarelli - che mira alla realizzazione di una scuola in cui è diffuso lo spirito della condivisione e dell'accoglienza. È fondamentale dare fiducia ai bambini spronandoli ad organizzarsi e a fare da soli; in parallelo stiamo costruendo una scuola in cui insegnanti, alunni, genitori collaborano per costruire una comunità aperta al territorio".

La sperimentazione della scuola “Senza zaino” è già partita con l’anno scolastico in corso, grazie alla disponibilità del dirigente Vittorio Ruberto, che ha creduto fin da subito a questo nuovo progetto insieme al corpo docente. Le giornate di open day, in programma nelle prossime settimane, saranno l’occasione per raccontare - partendo proprio dall’esperienza dei piccoli alunni di Chiuso - come sta cambiando la proposta scolastica. "Vogliamo cambiare per crescere - concludono le docenti - e sappiamo che questo è possibile solo grazie al lavoro di tutte le persone che sono passate dalla primaria di Chiuso e certamente continuano ad avere a cuore anche il futuro della nostra scuola”.

Scuola, si riparte! Novità a Rancio: ristrutturati gli edifici di via Mazzucconi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La primaria di Chiuso compie 60 anni e lancia il progetto "A scuola senza zaino"

LeccoToday è in caricamento