Calolzio, 180 nuovi posteggi in zona stazione e tariffe a meno di un euro al giorno

Il Comune definirà presto il Piano delle soste: l'obiettivo è aprire entro fine anno il silos dell'interscambio con prezzi calmierati e ricavare altri stalli di fronte all'ex cinema Manzoni. Intanto il parcheggio sotto piazza Veneto potrebbe essere riservato ai soli abbonati

La disponibilità di 180 nuovi parcheggi in zona stazione a favore dei pendolari, l'ipotesi di riservare gli stalli sotto piazza Vittorio Veneto ai soli abbonati, la decisione di rifare le strisce in tutto il territorio cittadino. 

Sono alcune delle novità che verranno discusse nel Piano delle Sosta che passerà al vaglio dell'Amministrazione comunale di Calolziocorte la prossima settimana. Lo ha annunciato oggi il sindaco Marco Ghezzi a margine di una conferenza stampa. 

Nel silos dell'interscambio 160 stalli, altri 20 di fronte all'ex cinema

Sul fronte stazione l'obiettivo è quello di aprire una volta per tutte il silos interrato nell'area dell'interscambio ferro gomma (vedi foto) dove saranno a disposizione 160 posti. Per quanto riguarda le tempistiche molto dipenderà dall'intesa con un privato proprietario di alcuni spazi nella zona. 

«Vogliamo favorire i pendolari e l'intenzione è quella di tenere tariffe molto agevolate al costo di meno di un'euro al giorno per la sosta nel silos - ha fatto sapere Ghezzi - Altri 20 posteggi verranno ricavati di fronte all'ex cinema Manzoni. Ma non finisce qui. Nel Piano della Sosta sul quale ci confronteremo a breve affronteremo anche l'ipotesi di una sperimentazione di soste brevi in piazza Vittorio Veneto, e altri cambiamenti per il posteggio interrato».

Nel parco di Sala riemerge "l'Arca di Noè"

Nel sottopiazza potrebbero essere eliminati gli stalli blu per rendere tutto il piano interrato riservato agli abbonamenti di residenti e commercianti, con probabili diminuzioni delle tariffe. In totale 36 stalli a strisce gialle. Dal punto di vista numerico confluirebbero sotto piaza Veneto anche quelli ora in superficie nella vicina via Montello, che verranno invece regolamentati come gli altri pubblici a strisce blu (primo quarto d'ora gratuito, poi a pagamento con le macchinette, oltre al disco orario il sabato).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nuovo asfalto in corso Europa, aperti i cantieri

Si tratta ancora di un'ipotesi, e prima di ogni decisione il Comune ne parlerà con abbonati e operatori della zona. Altro aspetto riguarda la recente adozione del disco orario per una decina di posteggi in via Grandi, nei pressi dell'ambulatorio medico, per favorire l'arrivo dei pazienti. L'Amministrazione ha inoltre intenzione di riverniciare le strisce dei tanti stalli presenti in città e di proseguire negli interventi di asfaltatura: dopo corso Europa, toccherà presto a viale De Gasperi e ad alcune vie interne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento