«Ats si è impegnata a effettuare tutti i tamponi richiesti dai medici di base»

Soddisfazione da parte dei sindaci di Garlate, Galbiate e Pescate che avevano sollecitato più esami: «Siamo sollevati perché si è chiarito che i cittadini in precario stato di salute possono effettuare i tamponi in tempi accettabili e all'interno della sanità pubblica»

Fumata bianca dopo l'atteso incontro tra i sindaci "ribelli" di Garlate, Pescate e Galbiate e l'Ats Brianza. Giuseppe Conti (Garlate), Piergiovanni Montanelli (Galbiate) e Dante De Capitani (Pescate) si sono incontrati nella sede dell'Agenzia per la Tutela della Salute con il Presidente della Conferenza dei Sindaci Flavio Polano e il Direttore generale dell'Ats Brianza Silvano Casazza. La loro richiesta di effettuare più tamponi e test sierologici, almeno quelli richiesti dai medici di base, è stata accolta.

L'esito dell'incontro verità

«L'incontro ha fatto seguito alla nostra presa di posizione in materia di effettuazione dei tamponi da parte dell'Ats e dei test sierologici, ed ha consentito di fare chiarezza sulle azioni e sulla metodologia in atto riguardo questi temi» - hanno precisato in una nota congiunta i tre sindaci spiegando poi, in sintesi, le "rassicurazioni" ottenute.

Appello congiunto di tre sindaci lecchesi: «La nostra pazienza è finita, si facciano tamponi e test sierologici»

«L'Ats, anche sulla base delle ultime delibere regionali, è impegnata ad effettuare tutti i tamponi richiesti dai medici di base, sulla base del riscontro da parte degli stessi di sintomi o segnali che possono far presumere o sospettare la presenza del Coronavirus nel paziente». La procedura, in questi casi, è la seguente: il medico di base constata i sintomi e trasmette la richiesta all'Ats, mette in sorveglianza il paziente stesso, e le persone che hanno avuto contatti con lui, fino all'esito del tampone. Se questo è negativo la sorveglianza cessa, se questo è positivo, la sorveglianza viene prolungata fino alla data stabilita dall'Ats.

Covid-19, sono 20mila i lecchesi messi sotto sorveglianza da Ats Brianza

«La procedura prevede che fin dal giorno successivo alla segnalazione l'Ats prenda in carico il paziente e l'esito si ha entro pochi giorni. Le sedi a ciò dedicate sono il presidio di Oggiono e l'Ospedale di Lecco. Per chi non può muoversi è possibile per il medico curante chiedere che tutto si svolga a casa del paziente. I test sierologici sono materia più complessa ancora non del tutto perfezionata e sono oggetto di campagne di effettuazione per categorie o secondo criteri statistici».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conti, Montranelli e De Capitani guidicano positivamente l'incontro verità con Ats sul delicato tema: «Siamo sollevati dall'esito dell'incontro perché si è chiarito come è possibile per i cittadini che ne hanno bisogno, riscontrano sintomi, sono in precario stato di salute, poter effettuare i tamponi in modo semplice, in tempi accettabili e all'interno della sanità pubblica, e quindi in modo gratuito».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba ha fretta di nascere, donna partorisce nel tunnel del Monte Barro

  • Olginate: trovato in fin di vita, ciclista muore lungo l'alzaia

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

  • Coronavirus, il punto: nessun caso di positività nel Lecchese, boom di guarigioni

  • Un panino di due metri e un "bollicine" di 9 litri, festa a San Giovanni per il barista Willy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento