rotate-mobile
Notizie Brianza / Via Regina, 25

"Lavoratrice sospesa e senza retribuzione a Natale: è inaccettabile"

Per l'azienda la donna, affetta da malattia certificata, sarebbe "incompatibile con le mansioni attuali e con quelle disponibili". Insorgono Fiom Cgil e Fim Cisl

Un Natale amaro. Questa, secondo la Fim Cisl Monza Brianza Lecco e la Fiom Lecco, è la sorte toccata a una dipendente della IHI Charging System International, affetta da problemi di salute, che l'azienda ha sospeso per diversi mesi.

"Le Rsu e le organizzazioni sindacali sono a esprimere la loro contrarietà in merito alla decisione aziendale di sospendere una dipendente senza retribuzione, ancor di più in questo periodo di festività - spiegano i sindacati - Questo comportamento aziendale è stato usato purtroppo in almeno un altro caso. Nell'ultimo caso il medico competente, dopo aver sottoposto a visita di idoneità una dipendente, ha espresso un giudizio che attesta 'idoneità con limitazioni alla mansione'. La Direzione aziendale ha successivamente comunicato l'esonero dalla prestazione lavorativa senza retribuzione, motivandola di non poterla adibire alle mansioni attuali né a nessun'altra mansione disponibile aziendale, sostenendo che la limitazione in oggetto non lo permetta".

"Decisione inaccettabile"

"Dopo un difficile rinnovo della contrattazione aziendale - proseguono - ci ritroviamo a dover affrontare, in questo caso per una situazione individuale, una scelta aziendale che determina per la dipendente una situazione estremamente difficile. Sospensione per diversi mesi potrebbe significare mancata retribuzione e contribuzione per il periodo indicato dalla ditta, per noi questa decisione è inaccettabile. Oltretutto la dipendente ha successivamente comunicato un evento di malattia certificata dal medico che la ditta non ha 'riconosciuto'. Nella speranza che si possa trovare una composizione della vicenda nelle sedi opportune, auguriamo buone feste a tutti... proprio a tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lavoratrice sospesa e senza retribuzione a Natale: è inaccettabile"

LeccoToday è in caricamento