rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Il bilancio / Centro storico / Piazza Armando Diaz

I sindaci promuovono Stazioni Sicure: “Lavoro percepito dai cittadini”

Il progetto finanziato da Regione Lombardia si è concentrato in ben 26 territori del Lecchese: 3.463 le persone controllate. Chiesta l'estensione per il 2023

Stazioni Sicure anche nel 2023. È la richiesta chiara che arriva dalle istituzioni sulla base del bilancio tracciato al termine dell'edizione 2022: il progetto finanziato da Regione Lombardia ha dato “risultati percepiti dai cittadini”, come riferito in modo unanime dalle parti intervenute al tavolo della salone consiliare del Comune di Lecco. Ben 26 le amministrazioni che hanno firmato l’accordo da fine 2021 in avanti: Lecco ha fatto da capofila, aprendo la strada a Mandello del Lario, Bellano, Colico, Dorio, Brivio, Dervio, Merate, Olgiate Molgora, Calco, Airuno, Calolziocorte, Cernusco Lombardone, Unione Dei Comuni Lombarda Della Valletta, Osnago, Oggiono, Valmadrera, Civate, Malgrate, Molteno, Rogeno, Cassago Brianza, Galbiate, Nibionno. Regione Lombardia ha messo 55mila euro, di questi circa 33mila torneranno alle amministrazioni coinvolte sotto forma di rimborso.

Stazioni Sicure 2022: il rendiconto

presentazione stazioni sicure 15 dicembre 20229

Stazioni Sicure 2022: i numeri

Da maggio a novembre 2022, nelle stazioni del Lecchese, sono stati effettuati 180 servizi che hanno visto coinvolti ufficiali e agenti di Polizia locale. Sono stati organizzati 260 posti di controllo per servizi di polizia stradale che hanno portato all'accertamento di 220 violazioni del codice della strada, 2.546 veicoli controllati e 3.463 persone - tra conducenti di veicoli e non - identificate nei pressi delle stazioni. Questo il nocciolo dei tanti numeri snocciolati in conferenza stampa.

“Numeri e dati esprimono l’attività fatta. Il nostro ruolo è quello di entrare in azione dal primo gradino della stagione al resto della città, quello che succede sui binari è di competenza della Polizia ferroviaria”, ha analizzato Mauro Gattinoni, sindaco di Lecco.

presentazione stazioni sicure 15 dicembre 20228 Mauro Gattinoni

“L’entusiasmo e l’impegno visti nel Lecchese non li ho mai trovati in 36 anni di attività lavorativa - ha aggiunto Monica Porta, comandante della Polizia Locale del comune capoluogo -. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, ogni mese abbiamo monitorato l’andamento e corretto le situazioni da diversificare, aggiornando i dati raccolti. Prima di tutto abbiamo condiviso il metodo: ogni comandante ha individuato criticità e fasce orarie per utilizzare i servizi, nota di merito al Comune di Valmadrera che ha prestato servizio fino alle 2 di notte. Abbiamo fatto il nostro: presidio, posti di controllo, identificazione di persone, acquisizione di una notevole banca dati e nessun problema di sicurezza urbana. Un grande successo a livello di prevenzione”.

Possibile un presidio fisso in stazione? “Sarebbe bello e non solo lì, certo. Dobbiamo, però, continuare a svolgere gli altri servizi e sostenere le spese relative al personale”. Sulle tante segnalazioni di spaccio “non ci sono stati riscontri, con la nostra presenza abbiamo chiaramente disturbato la "piazza" e questo progetto ha il grande obiettivo, sommato al risultato, della prevenzione”.

presentazione stazioni sicure 15 dicembre 20225 Monica Porta

Il progetto è iniziato a maggio: “In totale, fino a metà novembre, abbiamo svolto 260 posti di controllo, 220 violazioni accertate, 2.556 veicoli controllati e oltre 3mila persone”. Gli indicatori dicono “che sono stati svolti 25 servizi mensili, 5 servizi di supporto, partecipazione media di 76 operatori al mese, 37 posti di controllo al mese, 363 veicoli controllati al mese per 494 persone”. A livello economico era stato stanziato un budget importante e ci sono “quasi 33mila euro da farsi rimborsare da Regione Lombardia”. “Sono stati servizi importanti e altrettanto lo è il supporto della Lombardia, personalmente mi auguro che si possa ripetere lavorando su un servizio congiunto sovracomunale per raggiungere obiettivi mirati tra scuole e via dicendo”.

“I tre aspetti da sottolineare sono quelli relativi al lavoro svolto a livello interistituzionale con il supporto dell’allora assessore De Corato e del nostro consigliere Zamperini che ringrazio, oltre a intervento e supervisione di Trenord e Polizia Ferroviaria - ha spiegato Simona Piazza, vicesindaco di Lecco con delega alla sicurezza -. Il risultato è frutto anche dal lavoro congiunto delle Polizie locali, si tratta di uno dei pochi progetti condivisi tra i vari Comandi del territorio. Non da ultimo va ricordata la possibilità di incrociare i dati per approfondire le indagini in corso”. La percezione di sicurezza dei cittadini che hanno viaggiato sui treni “è aumentata”. La richiesta per il 2023, diretta a Regione Lombardia, “è quella di rifinanziare il progetto, rendendolo magari un asset stabile ed esteso”.

presentazione stazioni sicure 15 dicembre 20224 Simona Piazza

Monica Gilardi, sindaco di Colico, ha fatto presente che “la cittadinanza ha percepito favorevolmente la presenza delle forze dell’ordine sul territorio”.

presentazione stazioni sicure 15 dicembre 20223 Monica Gilardi

Antonio Rusconi, storico primo cittadino di Valmadrera, ha analizzato come “dal periodo Covid in avanti posso dire che i sindaci hanno lavorato a lavorare meglio insieme, il secondo dato è il valore della sinergia delle forze dell’ordine; il progetto permette di valorizzare la Polizia locale e per questo ha particolare valore. L’ultima parola va al simbolo della stazione, che deve tornare a essere un simbolo positivo e con questo progetto vi riesce”.

presentazione stazioni sicure 15 dicembre 20222 Antonio Rusconi Christian Francese

Sergio Pomponio, prefetto di Lecco, ha chiuso gli interventi: “È chiara a tutti la necessità di ampliare la collaborazione tra le Polizie locali. Chi ha avuto la pazienza di ascoltarmi sa che la mia idea è quella di sostenere l’importanza dei sindaci come autorità di pubbliche sicurezza e questo progetto si colloca come luogo d’incontro dove emerge la necessità di questa collaborazione: tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate in questo centro cittadino si è costituito un banco di prova importante. L’auspicio, anche da parte mia, è che il servizio possa proseguire”.

presentazione stazioni sicure 15 dicembre 20221 Sergio Pomponio

Stazioni Sicure approvato da Regione Lombardia

"L'accordo a Lecco sta ottenendo ottimi risultati e conferma l'impegno di Regione Lombardia nel rafforzare la sicurezza sui treni e nelle stazioni ferroviarie", ha fatto sapere l'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Romano La Russa. “La sinergia tra le diverse Polizie locali - ha aggiunto l'assessore - garantisce un impiego numericamente adeguato di agenti e permette uno scambio fattivo di professionalità. Ringrazio il Prefetto di Lecco e i Comuni del territorio che per primi hanno creduto nel progetto”.

“Un bilancio positivo che risponde alle richieste di maggiore sicurezza che arrivano dal territorio - conclude La Russa - considerato l'aumento degli episodi di criminalità sui treni e nelle stazioni, che vedono nella maggior parte dei casi protagonisti gli extracomunitari. A Lecco, in particolare, gli agenti hanno organizzato presidi giornalieri in collaborazione con le altre Forze dell'ordine nella zona della stazione, sempre più di frequente teatro di aggressioni e risse”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindaci promuovono Stazioni Sicure: “Lavoro percepito dai cittadini”

LeccoToday è in caricamento