Stop alle soste selvagge all'ospedale di Merate, dal 1° giugno scattano le multe

Firmata la convenzione tra Asst Lecco e Comune di Merate per l'assoggettamento del parcheggio del Mandic al controllo della Polizia locale

Stop alle soste selvagge nel parcheggio dell’ospedale Mandic. Dal prossimo sabato 1° giugno la Polizia locale potrà infatti intervenire e controllare la regolarità delle soste nel posteggio del nosocomio di Merate, sanzionando eventuali comportamenti scorretti e rimuovendo i mezzi di coloro che ostacolano il transito dei veicoli di soccorso.

Posteggio selvaggio alla Canottieri: strada bloccata per un giovane in carrozzina

La novità è legata al fatto che proprio oggi, venerdì 17 maggio, il sindaco di Merate Andrea Massironi e il Direttore generale di Asst Lecco, Paolo Favini, hanno firmato la convenzione che prevede l’assoggettamento al controllo della Polizia Locale del tratto di strada di proprietà dell’Asst che entra in ospedale da via Cerri e termina all’ingresso del Pronto Soccorso e che assumerà la denominazione di “Largo Mandic” .

La convenzione, ritenuta indispensabile dalla direzione dell’Asst per garantire più ordine e sicurezza nelle strade interne all’ospedale, prenderà il via dal 1° giugno 2019. A partire da questa data, i vigili potranno accedere alla proprietà privata dell’ospedale elevando contravvenzioni e rimuovendo le autovetture di coloro che, invece di posteggiare nell’apposito parcheggio a pagamento, abbandonano l’auto sulla strada che dalla portineria arriva al pronto soccorso, intralciando il percorso che deve necessariamente rimanere sgombero per garantire il passaggio indisturbato delle ambulanze.

«Mandic? Non chiude niente, ma si rafforza»: Favini illustra le mosse della Direzione strategica

«La regolamentazione del parcheggio dell’ospedale Mandic è una questione su cui l’Asst si è spesa molto ritenendo prioritario garantire il  massimo di sicurezza all’interno delle strade di sua proprietà, dove si muovono ambulanze e pazienti - commenta il Direttore generale, Paolo Favini - Siamo molto soddisfatti che la convenzione sia stata definitivamente firmata, e ringraziamo il sindaco Massironi per la disponibilità, la collaborazione e l’attenzione che sempre riserva alle questioni dell’ospedale».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regione Lombardia riconosce cinque nuove attività storiche in provincia di Lecco

  • Scomparso 32enne: ricerche in corso sul Monte Moregallo

  • Schianto in via Mazzini a Calolzio, motociclista soccorso d'urgenza

  • Incidenti sulla SS36 nella serata di domenica: coinvolte quattro persone

  • Valle San Martino, sindaco insultato e picchiato da un passante

  • Sciopero generale, 24 ore di stop: dalla scuola ai trasporti, rischio caos anche per i rifiuti

Torna su
LeccoToday è in caricamento