Notizie

Salvate 98 tartarughe nella piscina di Villa Rosa, «ma troppe subiscono violenze»

Si è svolto sabato il tradizionale "Tarta Day" a Molteno, impegnati volontari e guardie ecozoofile dell'Oipa. L'amarezza dell'assessore: «Trovate testuggini col carapace danneggiato da incivili»

I volontari ricollocano le tartarughe nella vasca

L'amore per gli animali vince, ma ancora una volta si solleva anche un grido d'allarme su inconcepibili violenze ai loro danni. Come ogni anno, sabato nella piscina di Villa Rosa a Molteno, è andato in scena il "Tarta Day", giornata dedicata alla salvaguardia delle numerose tartarughe che popolano la vasca. I volontari, supportati dalle guardie ecozoofile del gruppo Oipa Como Lecco e dall'Amministrazione comunale di Molteno, hanno svuotato la piscina per ripulirla e successivamente hanno ricollocato le testuggini al loro interno. All'evento hanno partecipato diverse famiglie con i bambini. Un successo per la salute delle tartarughe, che tuttavia ha portato alla luce alcune spiacevoli criticità.

Ripulito il laghetto che ospita oltre 100 tartarughe, successo per il "Tartaday"

Le tartaughe salvate sono 98 di cui 12 sono state portate dal veterinario a causa delle loro condizioni. «Una è stata trovata morta sotto un cartello interno alla piscina e una sotto sacchi di plastica abbandonati nell'acqua dall'inciviltà di alcune persone - spiega Debora Masciari, vicepresidente dell'Oipa Como Lecco intervenuta a Molteno con la presidente Diana Rigamonti e gli altri volontari - Prima in totale erano 120, ma 20 sono morte durante l'anno. Il Comune installerà telecamere per controllare chi fa del male a questi animali. Anche noi verremo periodicamente a fare sorveglianza».

«Sono state individuate diverse tartarughe col carapace danneggiato da colpi esterni riconducibili a sassi» ha spiegato l'assessore alla Cultura di Molteno, Sara Brenna. «Nonostante la sensibilizzazione che facciamo e l'amore verso questi animali, c'è ancora parecchio lavoro da fare. È un impegno che ci prendiamo come Amministrazione anche attraverso queste giornate dedicate. Ringraziamo i volontari dell'Oipa per la disponibilità e la sensibilità dimostrate, perché senza di loro non avremmo potuto realizzare l'iniziativa e gestire al meglio le tartarughe».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvate 98 tartarughe nella piscina di Villa Rosa, «ma troppe subiscono violenze»

LeccoToday è in caricamento