menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tavolo territoriale svoltosi lunedì a Lecco

Il tavolo territoriale svoltosi lunedì a Lecco

Regione Lombardia: tre tavoli tematici per il Lecchese, coordina Antonio Rossi

Il governatore Attilio Fontana ieri a Lecco: «Si occuperanno di Infrastrutture e assetto idrogeologico, lavoro e formazione, integrazione sociosanitaria»

Il nodo infrastrutture e viabilità, le criticità legate alla disoccupazione giovanile e la necessità di predisporre percorsi formativi utili per offrire alle imprese le professionalità che stanno cercando, il rilancio dell'agricoltura di montagna, lo sviluppo turistico dell'area anche in prospettiva della candidatura di Milano-Cortina ad ospitare i Giochi olimpici invernali del 2026.

Questi i temi affrontati lunedì a Lecco in occasione del Tavolo Territoriale convocato dal presidente della Regione Lombardia e al quale hanno partecipato gli assessori regionali al Bilancio, Finanza e Semplificazione, alla Montagna, Enti locali e piccoli comuni e il sottosegretario alla Presidenza con delega ai Grandi eventi sportivi. Ai lavori hanno partecipato, così come nei precedenti incontri istituzionali che si sono tenuti a Brescia, Bergamo e Varese, anche i consiglieri regionali del territorio, i rappresentanti degli enti locali e delle associazioni di categoria. 

Da Regione Lombardia 73mila euro per l'antincendio

Tutti hanno sottolineato il particolare apprezzamento per il metodo di lavoro con cui Regione Lombardia si pone in ascolto dei territori e, in particolare, del ruolo privilegiato che questi assumono come interlocutori per il migliore orientamento delle azioni che il presidente e la giunta intendono assumere per rispondere alle richieste dei cittadini.

«Per questo - ha detto il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana - ho deciso che saranno tre i tavoli tematici per il territorio di Lecco, il cui coordinamento è affidato al sottosegretario alla Presidenza con delega ai Grandi eventi sportivi Antonio Rossi: si occuperanno di Infrastrutture e assetto idrogeologico; Lavoro e formazione; integrazione sociosanitaria». 

Oltre 8,5 milioni di euro investiti nel Lecchese

Tra le azioni svolte dalla Regione Lombardia e che il presidente ha evidenziato i 3,9 milioni per la ricerca e l'innovazione (Linea R&S per aggregazioni), il sostegno alle imprese e al commercio ("Storerevolotion", "Al Via", Sto@ e Asset, riconosciuti 45 negozi e luoghi storici del commercio), l'attrattività turistica (percorsi cicloturistici) e 1,4 milioni per il progetto Ecosistema Innovazione Lecco. Altri 3,55 milioni sono stati destinati all'agricoltura (anticipo Pac, investimenti aziendali, giovani agricoltori, aziende di montagna), mentre con la Dote Unica lavoro sono stati resi possibili 1.973 inserimenti lavorativi.

Quanto alle azioni in corso e ai finanziamenti assegnati a queste iniziative, il presidente ha ricordato tra gli altri, gli oltre 70 milioni per i bandi destinati a ricerca, innovazione e competitività delle imprese; 3,3 milioni per l'Area Interna Alto Lago di Como e Valli del Lario con il progetto strategico di ricerca, sviluppo e innovazione; 3 milioni per 17 progetti di cooperazione tra Italia e Svizzera; 700mila euro per la valorizzazione turistica (percorsi cicloturistici lungo fiume Adda), 1,4 milioni all'anno per l'anticipo Pac. 

Ponte San Michele, Regione: «Le navette funzionano»

Sul fronte delle infrastrutture e trasporti, argomento molto sentito anche nel territorio lecchese, il presidente ha dichiarato che per la ricostruzione dei ponti di Annone e Civate-Isella sulla SS 36 sono stati resi disponibili 1,5 milioni per l'incremento dei servizi sostitutivi su gomma e 1,6 milioni per riapertura del ponte di Paderno; altri 3,6 milioni saranno utlizzati per l'ammodernamento della linea ferroviaria Lecco-Colico. 

Su questo tema, al centro delle domande rivolte al presidente in conferenza stampa, il governatore Fontana ha sottolineato che il nodo infrastutture è ben chiaro a Regione Lombardia e la giunta sta attendendo di sapere se alcune criticità sono di competenza diretta dell'amministrazione o, invece, di Anas. «Aspettiamo risposte dal Ministero - ha commentato - in modo da sapere, per tempo, se dovremo far fronte con risorse nostre a questi interventi o se saranno finanziati da Anas».

Rossi: «Opportunità con i Giochi 2026»

Nel corso del Tavolo territoriale sono emerse varie proposte per favorire la rete dei collegamenti infrastrutturali, la necessità di creare percorsi di alta formazione per i giovani e le enormi opportunità, anche per l'area ariana, rappresentate dalle Olimpiadi 2026, nel caso di vittoria della candidatura di Milano e Cortina. «Sono certo che qualora dovessimo ottenere le Olimpiadi di Milano e Cortina nel 2026 le ricadute positive per questo territorio sarebbero enormi». Lo ha detto il sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia con delega ai Grandi eventi sportivi, Antonio Rossi. «Adesso ci confronteremo con le federazioni internazionali - ha aggiunto - che chiederanno chiarimenti su alcuni aspetti del nostro dossier. Il lavoro svolto sin qui è stato utile e proficuo, per cui possiamo incrociare le dita e guardare avanti con fiducia. Sono molto soddisfatto per gli esiti del Tavolo Territoriale e per l'impostazione del lavoro che saremo chiamati a svolgere nei prossimi mesi per individuare le migliori soluzioni in grado di offrire risposte concrete alle richieste dei cittadini lariani».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento