rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Si parte / Belledo / Via del Roccolo

Lecco, teleriscaldamento in partenza: “22 novembre, una data storica”

Primo scavo in via del Roccolo, a Belledo: il tanto discusso progetto inizia a vedersi fisicamente anche nella città capoluogo. Primi allacciamenti nel 2024

È una copiosa pioggia a bagnare il primo scavo del teleriscaldamento a Lecco. Dopo Valmadrera, anche la città capoluogo ha vissuto il proprio primo passo nel tratto di via del Roccolo compreso tra le intersezioni con via Gilardi e via Achille Grandi. Via via si arriverà a collegarsi con l'acciaieria del Caleotto, che fornirà i cascami termici: il collegamento alla rete avverrà a partire dalla stagione termica 2024/2025, con un anno di ritardo rispetto a Valmadrera (2023/2024), mentre nel 2025/2026 avverrà l'unione dei due anelli nella zona del ponte Kennedy. L'intervento prevede investimenti per circa 49 milioni euro.

inizio lavori teleriscaldamento lecco 22 novembre 20228

“Lecco e il teleriscaldamento: una data storica”

“Oggi abbiamo una data da segnare nella storia della città - ha annunciato Mauro Gattinoni, sindaco di Lecco -, perché la dotiamo di un’infrastruttura mai esistita prima, che fa il paio con l’arrivo di gas ed elettricità. La gestazione è stata lunga, partire entro il 2022 è già un risultato”. Il tema principale “è il recupero del calore dal Caleotto e con quello si scalda Lecco: due anelli passeranno sotto il ponte Kennedy e il progetto sarà completamente integrato, il tutto in uno sviluppo di energia green. Il Caleotto diventa la stufa della città, lì nasce una fonte di energia secondaria”.

inizio lavori teleriscaldamento lecco 22 novembre 20226 Mauro Gattinoni

Il progetto è “buono e si giustifica in sè, permettendo di redistribuire il calore. Gestire un impianto per un condominio è la cosa più facile del mondo, si passa dalla caldaia allo scambiatore di calore a piastre. Questa scuola (la"Stoppani", ndr) sarà tra le prime strutture a essere collegata alla rete”.

Lecco, parte l'era del teleriscaldamento BONACINA/LECCOTODAY

“Ci sono dei disagi ed è normale, ma per il momento ne crea di più il raddoppio di Lario Reti per dare acqua alla Brianza per quanto ci riguarda - ha analizzato Antonio Rusconi, sindaco di Valmadrera -. È il momento delle responsabilità: altrove sono state riavviate vecchie miniere di carbone, forse è una risposta che andava bene prima”. Il Caleotto “è un ricordo per me visto che ci ha lavorato mio papà per trent’anni, poi questo è il primo intervento pubblico-privato che permette di sfruttare l’energia prodotta dall'azienda in favore della città. La chiusura del termovalorizzatore dopo il 2032? Non sarà decisa da noi, ma dal piano rifiuti”.

inizio lavori teleriscaldamento lecco 22 novembre 20225 Antonio Rusconi

“Questa proposta va nella direzione giusta. È green sotto tanti punti di vista, le polemiche ci saranno sempre, ma l’importante era partire: tra un paio d’anni ci saranno dei benefici per la cittadinanza. Ci rendere orgogliosi l’aver fatto una scelta giusta”, ha aggiunto Flavio Polano, sindaco di Malgrate.

inizio lavori teleriscaldamento lecco 22 novembre 20224 Flavio Polano

“Il Sistema Lecco batte un colpo”

“Oggi il Sistema Lecco batte un altro colpo - ha esultato Maurizio Crippa, presidente di Acinque Energy Greenway Srl, la società partecipata da Varese Risorse Spa, ora Acinque Tecnologie, (70%) e Silea Spa (30%) che ha per scopo la progettazione, lo sviluppo e la gestione del teleriscaldamento a Lecco, Malgrate e Valmadrera -. La presenza dell’acciaieria del Caleotto è molto importante, ai tempi era parte di un consorzio molto evoluto. Acinque in questo momento ha un ruolo molto importante e cercheremo di rispettare la devastante situazione del traffico: stiamo stilando un piano di comunicazione che darà feedback ai cittadini e informerà sul progetto, mentre in terzo luogo si terrà una promozione commerciale”.

inizio lavori teleriscaldamento lecco 22 novembre 20223 Maurizio Crippa

A Torino “sono servite 3 milioni di persone, mentre a Varese l’impianto funziona con i pannelli solari. Gli amministratori hanno una visione non miope, Lecco è stata capace di arrivare al risultato in tempi brevi”.

Fabio Fidanza, project manager, ha dato qualche dettaglio in più: “Caleotto ha una centralità, ma è un progetto aperto ad altri. Il trend è quello di creare infrastrutture: laddove ci siano dei cascami, noi siamo aperti al collegamento: possiamo ragionare su un fronte temporale molto ampio. Lecco è la sfida più grande che abbiamo davanti sotto tutti i punti di vista”.

inizio lavori teleriscaldamento lecco 22 novembre 20221 Fabio Fidanza

Sul cantiere in sè, il progettista ha aggiunto: “Partiremo da qui con la doppia tubazione, poi risaliremo via Grandi e in queste festività contiamo di lavorare a fianco degli istituti scolastici. Proseguiremo su via Belfiore e ci avvicineremo al centro di produzione del Caleotto, con cui stiamo definendo gli ultimi dettagli. Recupereremo circa 10 MW/h dal sito, poi sarà installata una cogenerazione e ne saranno fatte altre di backup. Il lavoro sarà corale”.

lavori teleriscaldamento via roccolo lecco 22 novembre 2022

Possibile l’allacciamento dell’ospedale in prima battuta? “Sono enti energivori, hanno una gestione autonoma e hanno già fatto investimenti importanti sul tema nel passato. Avvieremo i contatti, comunque, perché il nostro target è verso chi ha grandi consumi: quando posiamo le dorsali e gli stacchi, lo facciamo considerando chi potrebbe accettare la nostra proposta commerciale”.

inizio lavori teleriscaldamento lecco 22 novembre 20229

Edoardo Zanardelli, direttore finanziario di Caleotto Spa, ha parlato in rappresentanza della proprietà Pasini: “C’è un’affettuosità incredibile nei nostri confronti, il senso di responsabilità ci ha reso più attenti alla comunità locale. Quando ci è stato presentato il progetto, il rapporto sinergico si è andato a rafforzare. Inoltre l’idea del gruppo, in linea con l’Agenda 2030, s’inserisce in queste logiche come avviene già a Lonato”. La produzione calerà durante i lavori per l'allacciamento? “Con le tempistiche di realizzazione della centrale, si faranno solamente delle pause invernali in linea con i processi manutentivi. Non sono previsti cali”. 

inizio lavori teleriscaldamento lecco 22 novembre 20222 Edoardo Zanardelli

E se l’impianto incappasse in una crisi e riducesse i cascami? “Non c’è una scadenza per quando riguarda la produzione, dal 2015 sono stati investiti 54 milioni. L’impianto è sostenibile anche senza la nostra attività”.

inizio lavori teleriscaldamento lecco 22 novembre 20227

Giovanni Chighine, amministratore delegato Acinque Energy Greenway, ha chiuso il ciclo d'interventi: “Abbiamo indagato l’ospedale e abbiamo trovato una realtà già a posto sul fronte energetico. Per il teleriscaldamento sarebbe un’utenza ottimale, vero, ma il progetto è sviluppato senza tenerlo in considerazione. Ne abbiamo parlato con i dirigenti ed è una cosa futuribile. Viabilità? Non possiamo condizionare sistemi come quelli di Google, si potrà fare in tempo reale con Waze magari”.

inizio lavori teleriscaldamento lecco 22 novembre 20220 Giovanni Chighine

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco, teleriscaldamento in partenza: “22 novembre, una data storica”

LeccoToday è in caricamento