Venerdì, 25 Giugno 2021
Notizie

Vaccini anticovid, Moratti: «Il piano per gli over 80 partirà il 24 febbraio»

L'assessore regionale: «Ai lombardi vogliamo offrire il vaccino più efficace ed efficiente»

Il presidente Fontana e l'assessore Letizia Moratti.

«Il piano di vaccinazione per gli over 80 non comincerà a marzo, come precedentemente annunciato, ma il 24 febbraio». Lo ha annunciato oggi la vicepresidente della Regione Lombardia e assessore al Welfare, Letizia Moratti dando dando il suo benvenuto a Guido Bertolaso, neo coordinatore del piano vaccinale anti covid in Lombardia. La notizia interessa da vicino anche gli over 80 lecchesi.

Bertolaso ha detto sì: sarà lui il coordinatore del piano vaccinale anticovid in Lombardia

«La nuova previsione - ha aggiunto Letizia Moratti - ci consente di non andare più in sequenza, ma in parallelo.  Ai lombardi vogliamo fornire il piano vaccinale più efficace ed efficiente. È importante per motivare la squadra che si occuperà del piano vaccinale, piano che continua ad avere modifiche e aggiornamenti. Il Governo, ad esempio, aveva comunicato di somministrare il vaccino di AstraZeneca alle persone con meno di 55 anni. Oggi, invece, ci è stato detto che si può usare anche con gli over 55. Rispettiamo quello che ci viene detto per garantire il meglio ai lombardi».

Poco più tardi rispetto a questa dichiarazione, la vicepresidente della Regione ha quindi reso noto che le vaccinazioni con il siero di AstraZeneca cominceranno fra il 25 e il 28 febbraio, dal momento che le distribuzioni partiranno fra l'8 e il 15, auspicando che: «Una precisazione a livello governativo e parlamentare sarebbe utile per non avere differenze fra regioni».

La categorie prioritarie per la somministrazione del vaccino

Per quanto riguarda i target, in funzione dei quali potrebbe essere rimodulato il Piano, sono stati individuati coloro che presentano plurimorbilità e gravi immunodeficienza «perché sono quelli che hanno fatto registrare la mortalità più alta e la maggior pressione sugli ospedali». Fra i target prioritari rientrano poi gli insegnanti partendo da quelli obbligati a fare lezioni in presenza (asili nido, materne e primarie fino alla seconda media), le Forze dell'ordine, e il personale dei tribunali e del trasporto pubblico locale. «Se il Governo ci indicherà categorie diverse, ci adegueremo».

Allargando il campo alla fascia 60/79 anni, Letizia Moratti ha quindi precisato che «Molto dipenderà dalle consegne che verranno effettuate, per questo ho chiesto al Governo di avere un piano delle consegne a medio termine». La stessa precisazione è stata chiesta anche in merito all'invio dei medici. A febbraio ne dovrebbero arrivare 650 e altri 2.500 nei mesi estivi. «Anche in questo caso abbiamo chiesto al Governo un cronoprogramma con la progressione di questo invio. Allo stesso tempo è anche importante poter contare sugli specializzandi del 1° e 2° anno».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini anticovid, Moratti: «Il piano per gli over 80 partirà il 24 febbraio»

LeccoToday è in caricamento