Notizie

Il Festival canoro "Musica per il maestro" fa tredici, tra memoria e solidarietà

Torna a novembre l'apprezzata manifestazione promossa dall'associazione Agorà di Valgreghentino in ricordo di Rodolfo e a sostegno della ricerca contro le malattie cardiache. Ma per la prevenzione covid sarà eccezionalmente senza pubblico

Il podio della scorsa edizione.

Anche quest'anno l’associazione culturale Agorà di Valgreghentino ricorderà l’amico musicista Rodolfo Panzeri, scomparso prematuramente nel 2007, con l'organizzazione della 13^ edizione del Festival canoro “Musica per il Maestro”. Un evento da anni molto partecipato, con il quale si potrà continuare a sostenere la ricerca scientifica delle malattie cardiache in età giovanile attraverso le preziose attività dell’Associazione Geca (Giovani E Cuore Aritmico) Onlus con la quale nel corso di questi 13 anni l'Agorà ha consolidato un rapporto di collaborazione, oltre che di amicizia e stima reciproca.

Come sarà questa tredicesima edizione

«Il periodo che stiamo vivendo però non ci permette di realizzare la manifestazione nel modo che tutti conosciamo, ovvero in teatro con la presenza di pubblico - precisano gli organizzatori - Stante la situazione e le normative vigenti abbiamo voluto organizzare comunque l’edizione 2020 ma con un format innovativo così definito: sabato 14 novembre registrazione audiovisiva senza pubblico; sabato 28 novembre trasmissione sull'emittente televisiva lecchese Unica Tv in prima serata e successiva pubblicazione su Youtube con i partecipanti alla gara. Proprio nella serata di sabato 28 trasmessa in Tv verrà reso noto il nome del vincitore».

Successo al Jolly di Olginate, i vincitori dell'edizione 2019 di "Musica per il Maestro"

La gara canora è riservata esclusivamente alla categoria "adulti", e cioè alle persone nate nel 2005 e anni precedenti. Al vincitore verrà assegnato il 13° trofeo “Musica per il Maestro” a insindacabile giudizio della Commissione Tecnica Musicale. Non sono previsti premi in denaro. La sfida canora è gratuita ed aperta a chiunque voglia partecipare singolarmente o in coppia (non sono ammessi i gruppi).

La manifestazione consiste nel cantare un brano (a libera scelta del concorrente) accompagnato da una base musicale. Non è possibile partecipare con l’accompagnamento di uno strumento musicale “live”. Sono ammessi solo brani in lingua italiana.

Iscrizioni alla gara, il termine è il 18 ottobre

Le iscrizioni dovranno avvenire entro e non oltre domenica 18 ottobre compilando in tutte le sue parti il modulo di iscrizione (vedi pagina dedicata sul sito www.associazioneagora.it) e inviandolo all’indirizzo email info@associazioneagora.it. Stante la situazione epidemiologica, lo svolgimento della sfida canora avverrà sabato 14 novembre “a porte chiuse”, con valutazione della Commissione Tecnica Musicale, presso il salone Teatro dell'oratorio di Valgreghentino opportunatamente allestito. Come ogni anno la Commissione Tecnica Musicale sarà composta da alcuni rappresentanti del panorama musicale italiano di comprovate esperienza e competenze. La Commissione provvederà a valutare ciascuna esibizione secondo i seguenti criteri prestabiliti: a) capacità interpretativa; b) presenza scenica; c) qualità vocale; d) intonazione. Per qualsiasi dubbio o richiesta di informazioni e chiarimenti è possibile inviare una mail all’indirizzo info@associazioneagora.it oppure contattare Gian Pietro al numero 393.9144004 oppure Mattia al numero 338.4149516.

Nella foto il podio dell'edizione 2019: 1° Classificato: Angela Carminati con il brano “E poi” (al centro) 2° Classificato: Linda Spandri con il brano “Mendicante” (a sinistra) 3° Classificato: Susanna Biollo con il brano “Lo zucchero non basta mai” (a destra).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Festival canoro "Musica per il maestro" fa tredici, tra memoria e solidarietà

LeccoToday è in caricamento