Emergenza Covid-19, «A Valgreghentino serve un maggiore presidio del territorio»

Anna Clara Bassani e i colleghi dell'opposizione sollecitano al Comune più controlli e la sanificazione dei luoghi pubblici: «Troppe persone in giro per il paese. C'è pure chi fa sport in coppia»

Il Municipio di Valgreghentino.

Nei giorni dell'emergenza Coronavirus l'opposizione di Valgreghentino chiede al Comune un presidio più serrato del territorio, oltre alla sanificazione dei luoghi pubblici. Nella lettera inviata via mail al sindaco Matteo Colombo, la capogruppo di "Progetto Futuro" Anna Clara Bassani e i colleghi consiglieri Stefano Simonetti e Francesco De Capitani segnalano la presenza di troppe persone fuori casa nonostante le severe restrizioni. Tra loro anche coppie intente e fare sport, e in tanti escono senza mascherine. 

«Ancora numerosi frequentatori dei sentieri» 

«Egregio sindaco Colombo, nel corso di quest’ultima settimana, nonostante i numerosi appelli a restare in casa, abbiamo notato un elevato numero di cittadini di Valgreghentino passeggiare per le vie del paese, senza adeguati strumenti di protezione individuale - hanno scritto Bassani, Simonetti e De Capitani - Oltre a ciò, abbiamo notato dei cittadini che, in coppia, eseguivano attività motoria per le vie del paese anch’essi sprovvisti di mascherine. Ancora più grave, alcuni dei suddetti frequentatori, esponevano sui social (Facebook) messaggi e post di intolleranza al rispetto dei vari decreti e l’intenzione di proseguire gli allenamenti in coppia. Sono stati avvistati assembramenti di almeno quattro persone a Villa San Carlo, nella via Don Airoldi e via San Carlo oltre che numerosi frequentatori nei sentieri nelle zone collinari del Paese».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Andrà tutto bene", A Valgreghentino insieme agli aiuti concreti anche manifesti di speranza sulle facciate di casa

L'appello rivolto al primo cittadino parla di "richieste urgenti" da attuare al più presto per l'emergenza Covid-19. «Tutto ciò detto lamentiamo un impegno non adeguato da parte dell’Amministrazione nel far rispettare i divieti emessi dalla Prefettura, dalla Regione e dal Governo - aggiungo i Consiglieri di Progetto Fururo - Tuttavia in questo difficile momento vogliamo dare il nostro contributo, senza polemiche e con proposte sottese alla migliore tutela della salute dei nostri cittadini. Di conseguenza chiediamo al sindaco Colombo di attivarsi per un maggiore presidio del territorio, con ogni mezzo disponibile, per un rigorosissimo rispetto dei divieti vigenti e di segnalare alle Autorità competenti ogni violazione e chiediamo l’immediata sanificazione delle strade e delle aree pubbliche di Valgreghentino. Auguriamo buon lavoro nell’interesse di tutta la collettività di Valgreghentino».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco in lutto per la scomparsa di Antonella: giovane madre, lascia quattro figli

  • Iperal, dipendenti in stato di agitazione: «Nessuna chiusura festiva, controlli sospesi e pochi dispositivi di protezione»

  • Coronavirus, il Presidente Attilio Fontana ha firmato una nuova ordinanza

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Lecco sono centomila

  • Civate in lutto per la scomparsa di Ambrogio Rusconi, storico commerciante del paese

  • Coronavirus, il punto. «La crescita si è arrestata» (+42 nel Lecchese), autorizzato l'utilizzo delle mascherine lombarde

Torna su
LeccoToday è in caricamento