menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I Consiglieri di "Vercurago Ideale" Raffaele Pascuzzi, Carlo Malugani e Gioachino Riva.

I Consiglieri di "Vercurago Ideale" Raffaele Pascuzzi, Carlo Malugani e Gioachino Riva.

L'opposizione di Vercurago attiva uno sportello di ascolto dei cittadini

Carlo Malugani ha illustrato l'operato di questi mesi criticando l'Amministrazione: «Assoluta mancanza di trasparenza, e hanno pure rinviato al 2022 la riqualifica della scuola media»

«In questi primi mesi di Amministrazione Lozza ci siamo scontrati contro una continua mancanza di trasparenza, risposte elusive, problemi rinviati. Su tutti lo stralcio dell'intervento di riqualifica e messa in sicurezza della scuola media, se ne parlerà non prima del 2022. Inaccettabile». Con queste parole Carlo Malugani, capogruppo di "Vercurago Ideale" ha aperto la conferenza stampa organizzata dal gruppo di opposizione per fare il punto su questi primi sei mesi di mandato. Con lui anche i colleghi Consiglieri Raffaele Pascuzzi e Gioachino Riva che hanno mostrato i fogli relativi alle interpellanze e alle proposte avanzate.

«Chiediamo interventi per la sicurezza nelle strettoie del centro: le auto sfrecciano, servono dissuasori»

«Per dare voce ai cittadini in un paese dove da anni mancano dialogo e trasparenza abbiamo deciso di attivare, a partire da febbraio, uno spazio di ascolto nella sala sotto il municipio - ha fatto sapere Malugani - Qui, ogni primo giovedì del mese incontreremo i vercuraghesi che vorranno segnelarci eventuali problematiche. E ne stiamo notando già tante, a partire dalla scarsa cura del cimitero dove serve maggiore pulizia, per arrivare alla sicurezza. Dall'uscita dalle Poste alla vicina via Italia nelle strettoie del centro storico talvolta ci sono auto che sfrecciano a forte velocità, con pericoli per grandi e bambini. Chiediamo all'Amministrazione di pensare a interventi concreti per la sicurezza, in particolare tra via Veneto e via Italia, magari con la sistemazione di dissuasori. C'è inoltre il problema delle soste selvagge in alcune giornate sul lungoadda, e del difficile smaltimento dell'acqua quando piove, a partire dalla centralissima via Roma. Bisogna almeno iniziare ad affrontare i problemi, smettendola di fare finta di niente».

Da qui un appello per far sentire la voce dell'Amministrazione in merito a traffico e inquinamento lungo la Lecco-Bergamo: «Noi non abbiamo la soluzione in tasca, ma almeno ci attiveremmo per prendere posizione nei confronti degli enti competenti per la variante, per organizzare proteste insieme agli altri comuni. Diversi residenti ci hanno detto che non aprono le finestre per lo smog».

Malugani e colleghi hanno quindi parlato di altri due temi delicati sui quali terranno alta l'attenzione: «Innanzitutto il centro per la raccolta differenziata dei rifiuti, troppa improvvisazione, una mattina abbiamo per esempio visto alcune batterie appoggiate sul terreno. Ci hanno risposto che era una prova, ma non esiste un comportamento simile, rischioso e dannoso. Il rispetto dell'ambiente è una cosa seria, vanno rispettate in modo attento tutte le regole. Poi la molto discutibile attribuzione di fondi a un'associazione sportiva per piccole manutenzioni sul territorio comunale, in parchi o strade. Ma a che titolo, con quali autorizzazioni e certificazioni? Era più giusto affidare questo compito a ditte specializzate. Chiederemo inoltre chiarimenti sulla bonifica dell'area ex Safilo».

Infine il regolamento comunale: «Risale al 1974, non solo è datato, ma non permette all'opposizione di fare i dovuti interventi per dare voce alle esigenze dei vercuraghesi. Va rinnovato all'insegna della trasparenza, questa sconosciuta».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento