rotate-mobile
Il rinnovo / Centro storico / Via Alessandro Volta

Via Volta, l'ordinanza anti bivacchi funziona: ancora chiusi i cancelli

Il primo documento era stato firmato a metà luglio, dopo un'escalation di fatti violenti avvenuti in poco tempo

L'ordinanza anti degrado e violenza in via Volta funziona. Questo quello che sarebbe emerso dall'incontro sostenuto dall'amministrazione comunale con l'amministratore del condominio "Cedri del Libano" di via Volta: firmato a metà luglio, il documento ha permesso di chiudere l’accesso pedonale ai condomini compresi tra i civili 1 e 5, i cancelli pedonali di accesso alla biblioteca civica e il giardino interno con accessi da via Cavour a via Mascari. Il motivo era ben noto: bivacchi, alcool, violenza di giorno e di notte, presunto spaccio nella zona dei garage e, ovviamente, residenti esasperati. Dal faccia a faccia è emerso il documento firmato dal dirigente dell'Area 6 Alessandro Crippa.

L'ordinanza che chiude ancora via Volta

Via Volta, ordinanza confermta

“A seguito di verifiche tecniche effettuate, e rilevato che nel periodo di attuazione delle misure precedenti si è riscontrata la normalizzazione dei fenomeni costituenti reato, quali risse, aggressioni, e comportamenti che recano costantemente pregiudizio al decoro e alla vivibilità dei luoghi in questione, è stata emanata l'ordinanza dirigenziale che prevede, dunque, con decorrenza dal 1° ottobre, il divieto di accesso pedonale alle aree private a uso pubblico interne ai condomini di via Volta, civici 1/5, fatta eccezione per coloro che devono accedere a qualunque titolo ai condomini stessi, e la chiusura permanente dei cancelli pedonali e carrai dei condomini di via Volta n.1/5, nonché dei cancelli pedonali di accesso alla biblioteca dal Vallo delle Mura e dal giardino interno collegato a via Cavour e via Mascari”. Lo scrive l'amministrazione comunale in una nota divulgata durante la serata di venerdì 30 settembre.

Nella precedente ordinanza era prevista anche una sanzione che avrebbe potuto toccare quota 480 euro. “A seguito dei ripetuti comportamenti inappropriati verificatisi nell'area dei portici di via Volta, altezza civici n.1/5 e nelle aree private ad uso pubblico interne ai condomini che collegano pedonalmente la biblioteca e il giardino interno con accessi da via Cavour e via Mascari, già regolamentati a seguito dell'emanazione di un'ordinanza sindacale del 12 luglio 2022 con decorrenza al 30 settembre - ricostruiscono da Palazzo Boavra -, il Comune di Lecco ha emanato un'ulteriore ordinanza che prevede la conferma delle limitazioni già introdotte precedentemente, al fine di evitare il ripristinarsi di situazioni di pericolo che potrebbero minacciare l’incolumità dei cittadini che utilizzano il passaggio per l’accesso alla biblioteca civica nonché ai residenti del condominio interessato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Volta, l'ordinanza anti bivacchi funziona: ancora chiusi i cancelli

LeccoToday è in caricamento