rotate-mobile
Il saluto / Acquate - Malnago - Falghera - Deviscio / Corso Promessi Sposi

La prefettura perde un pezzo: il viceprefetto Motolese va a Pisa

Era stata viceprefetto vicario durante la primavera del 2022 dopo il passaggio di Marcella Nicoletti alla prefettura di Bergamo

La prefettura di Lecco saluta un'altra delle sue colonne. Lunedì 27 febbraio la dottoressa Laura Maria Motolese, viceprefetto vicario, ha lasciato la sede di corso Promessi Sposi per prendere possesso dell’analogo incarico assegnatole presso la prefettura di Pisa.

Laura Maria Motolese: la biografia

Nata il 22 agosto 1967, è entrata in amministrazione nel 1995, dopo una prima esperienza a Como ha prestato servizio presso la Prefettura di Lecco, per un primo periodo, dal 1999 al 2014 assumendo le funzioni di vicecapo di Gabinetto e dirigente, in diversi periodi, di quasi tutte le aree della prefettura. Dopo aver svolto il ruolo di capo di Gabinetto presso la Prefettura di Venezia, la dottoressa Motolese è tornata a Lecco per ricoprire, dal 2020, le funzioni di vicario del Prefetto. Non solo: dal 7 marzo al 13 aprile 2022 è stata viceprefetto vicario dopo la partenza di Marcella Nicoletti verso la prefettura di Bergamo.

Nel corso degli anni, nell’attività di direzione delle diverse aree della Prefettura, ha supportato anche la gestione dell’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale con riguardo alle fasi dell’emergenza Nord Africa e della più recente crisi ucraina, contribuendo a gestire diversi eventi emergenziali di protezione civile. Inoltre, ha collaborato con la Prefettura di Milano in occasione dello svolgimento di grandi eventi, come nel caso di Expo 2015.

Nella provincia di Lecco ha più volte ricoperto l’incarico di commissario straordinario presso i Comuni del territorio - Galbiate, Ello, Cremeno e Bellano -, ha presieduto varie commissioni e sottocommissioni elettorali ed ha svolto incarichi di docenza per master e specializzazioni anche presso il Politecnico di Milano.

Il 2 giugno 2021 è stata insignita dell'onorificenza di Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Il prefetto di Lecco, Sergio Pomponio, in occasione della cerimonia di saluto ha ringraziato la Motolese “per l’attività svolta”, lodandone “l’intelligenza e valorizzando sia la proficua collaborazione attuata che la vasta competenza, il grande impegno e lo spirito di servizio”. Sono stati evidenziati anche “la stima da parte del personale e i lusinghieri apprezzamenti ricevuti per il lavoro svolto da parte degli amministratori pubblici, dei responsabili delle Forze di Polizia e degli Uffici, soprattutto di sindaci e amministratori locali, presso i quali la dottoressa Motolese gode di stima e riconoscimento”. Il prefetto ha, da ultimo, formulato alla stessa “i più sinceri e affettuosi auguri di buon lavoro nel nuovo incarico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La prefettura perde un pezzo: il viceprefetto Motolese va a Pisa

LeccoToday è in caricamento